CONDIVIDI

Riso basmati: il riso dietetico

Il riso basmati, originario dell’India e del Pakistan, è caratterizzato da un chicco sottile e allungato, e dal suo intenso profumo. Ma a renderlo famoso sono stati i suoi valori nutrizionali e le sue proprietà benefiche.

Riso basmati proprietà

Questa tipologia di riso è ideale per chi sta seguendo una dieta e per chi ha problemi di glicemia alta, infatti, possiede un indice glicemico più basso rispetto al riso comune (58 contro il 90 del riso bianco), perché più ricco di amilopectina. Inoltre, dona un grado di sazietà di gran lunga maggiore e risulta facilmente digeribile grazie alla presenza di un amido chiamato amilosio.

Non solo, il riso basmati è in grado di riequilibrare le funzioni gastriche e intestinali e regolare la funzione sanguigna. Ha un basso apporto di grassi, e tra tutte le varietà di riso è quella che contiene meno lipidi.

Dal punto di vista prettamente culinario, invece, è caratterizzato da un sapore deciso e gradevole, il che lo rende appetitoso anche scondito, come contorno per accompagnare piatti di verdure o carne, un abbinamento tipico della cucina asiatica.

Riso basmati: modalità di cottura

Sciacquate il riso per alcuni minuti sotto l’acqua corrente (fredda), poi mettetelo a cuocere in una pentola con una quantità di acqua pari al doppio del suo peso. Quando l’acqua arriverà a bollore, versate il riso, fate riprendere l’ebollizione, abbassate la fiamma e proseguite la cottura con coperchio finché l’acqua non sarà stata completamente assorbita. A quel punto, spegnete e lasciate riposare. Trasferite il riso su un piatto, sgranatelo e lasciatelo riposare.

riso basmati.

TRIGLICERIDI ALTI CAUSE E CURA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.