Home Speciale bellezza Come rimuovere lo smalto semipermanente

Come rimuovere lo smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è un trattamento estetico pratico ed elegante. In caso di emergenza potete rimuovere lo smalto anche in casa.

2055
0
CONDIVIDI

Smalto semipermanente, ecco come rimuoverlo.

Lo smalto semipermanente è un trattamento pratico e resistente. Per rimuoverlo è necessario l‘intervento dell’estetista, ma in caso di “emergenza” potete optare anche per soluzioni fai da te.

La rimozione è un’operazione particolarmente delicata, ma veloce e facile.

Per fare ciò potete procurarvi un removal kit, oppure potete utilizzare materiale che avete già a disposizione in casa.

Prima di tutto procedete nel limare la superficie delle unghie fino a togliere il primo strato “lucido”.

Questo permetterà all’acetone di penetrare più facilmente nello smalto. Ora prendete i dischetti struccanti, tagliateli a metà e imbeveteli con dell’acetone poi “accartocciateli” attorno alle dita aiutandovi con un velo di alluminio.

Lasciate in posa all’incirca per 15 minuti.

Successivamente rimuovete i dischetti di cotone ed eliminate tutti i residui di gel. Passate un ultima volta la lima sulla superficie delle unghie, passate dell’olio rinforzate e le vostre unghie sono pronte per un nuovo trattamento di bellezza.

Se le vostre unghie però risultano fragili o sfaldate è necessario passare creme o uno smalto rinforzante trasparente.

Tra gli strumenti adatti per la rimozione dello smalto semipermanente in casa potete trovare anche delle pratiche vaschette.

SBIANCARE UNGHIE DEI PIEDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.