CONDIVIDI

Specialmente negli ultimi anni il riciclo si è diffuso nelle sue diverse forme e rispetto a diversi prodotti. Oggi vi parliamo del sapone, che può essere riusato in molti modi; unendo l’utile al dilettevole, potrete favorire l’ambiente e risparmiare anche qualche soldo, il che non guasta mai.

Ci sono diverse idee utili che si possono applicare nella pratica, per riciclare il vostro sapone e utilizzarli in diversi modi.

Una delle prime idee può essere quella di conservare gli avanzi dei vecchi saponi per mescolarli e creare delle nuova saponette.

Questo è uno dei modi più semplici per ricomporre la vostra saponetta e usarla in maniera pratica e veloce. Un’altra idea può essere di conservare sempre i diversi pezzi di sapone e aspettare di accumularne una quantità sufficiente.

Mescolare più saponi

Una volta fatto potete grattugiare le saponette, fino a che non otterrete delle scaglie; a questo punto prendete un pentolino e riempitelo con queste scaglie, sciogliendole a bagnomaria, fino a quando otterrete un composto del tutto liquido. Successivamente prendete degli stampini per dolci versateci il liquido che avete ottenuto.

Adesso prendete gli stampini e lasciateli in frigorifero, per qualche ora e comunque fino a quando non si saranno solidificati a sufficienza. Poi, riprendete gli stampini e metteteli da parte per almeno due giorni; scegliete un punto della casa non caldo e lontano dalla luce diretta; passato il tempo necessario potete estrarre le saponette dagli stampini e usarle come più vi piace.

Un altro modo per riciclare il sapone è quello di ottenere del deodorante, che potrete usare all’interno dei vostri cassetti; inn questo modo potrete anche tenere lontano le fastidiosi tarme.

Profumo per ambiente

Di solito infatti molti insetti possono infilarsi negli armadi e nei cassetti e spesso risulta difficile anche portare del buon profumo all’interno dell’armadio e dei cassetti.

Ora vi andiamo a descrivere in che modo potete recuperate gli avanzi del sapone, che può cosi trasformarsi in un deodorante naturale per andare a profumare i diversi spazi chiusi dei vostri mobili.

Per ottenere queste saponette deodoranti, per prima cosa dovere raccimolare abbastanza pezzetti di sapone, successivamente grattuggiarli fino ad ottenere delle scaglie. Anche in questo caso, metteteli in una piccola pentola dove li farete sciogliere a bagnomaria. Una volta che le scaglie si saranno completamente liquefatte, aggiungete alcune gocce di olio essenziale, scegliendo voi il tipo di profumo che vi piace di più; nel caso in cui usate la lavanda, sappiate che si tratta del migliore antitarme non industriale in circolazione. Volendo potete ottenere una fragranza ancora più ricercata e originale, come? Mettendo nel composto anche tre cucchiai di latte.

Una volta terminato mischiate tutti gli ingredienti e versateli nei soliti stampini. Anche in questo caso mettete tutto in frigo per tre ore o più. Alla fine tirateli fuori e metteteli da parte per un paio di giorni a riposare. Questi stampini daranno vita alle vostre saponette, che se vorrete potrete anche usare come regalo per i vostri amici.

Sapone come elemento d’arredo

Tra i tanti modi di riciclare il sapone, c’è anche quello che prevede la trasformazione di questo prodotto in elemento di arredo.

Se vi piace curare anche l’aspetto di arredamento del vostro bagno questo metodo fa decisamente al caso vostro; potrete così personalizzare al meglio il vostro bagno. Andrete ad arricchirlo con delle saponette decorate con il decoupage, adesso vi spieghiamo come: andate sempre a grattugiare le scaglie di sapone e scioglietele ancora a bagnomaria. Una volta ottenuto il vostro composto andate ad aggiungere 2 cucchiai di acqua e 2 di latte; se volete ma non è indispensabile potete inserire un cucchiaino di glitter in polvere.

In più, se intendete aggiungere una profumo originale, l’olio essenziale aggiunto in maggiori quantità vi sarà di certo utile. Il tutto va poi mischiato bene. Adesso aspettate e lasciate freddare un po’ prima di versare il composto negli stampini. Mettete tutto in frigo e aspettate qualche ora. Successivamente metteteli da parte per farli riposare con per due giorni.

Spesso non ci si pensa e si finisce per sprecare il sapone, mentre come abbiamo visto si può sempre riutilizzare; una altro modo per dare nuova vita al sapone è quello di ottenere un detergente spray, che vi descriviamo meglio. Questo detergente spray che otterrete può essere utilizzato per i pavimenti e anche per pulire i vetri. Vi sarà sufficiente sciogliere un cucchiaio di scaglie di sapone in 700 ml di acqua bollente e poi conservarlo in un contenitore spray.

Ancora, sempre dai resti del sapone, potete ricavare del sapone liquido, che potete mettere sul lavandino del bagno e utilizzare nello stesso modo in cui usate quelli che comprate normalmente.

Come far diventare una saponetta in sapone liquido

Anche in questo caso sciogliete le scaglie di sapone, ma cambiando il mix degli ingredienti; aggiungete tre cucchiai di scaglie e unite mezzo litro di acqua bollente. Anche qui se volete potete inserire delle gocce del vostro olio essenziale preferito, ottenendo così un sapone liquido per mani più profumato.

I resti di sapone vengono usati anche per la cura del corpo; prendete un guanto in spugna che di solito utilizzate per la doccia e riempitelo con i rimasugli delle saponette.

Se avete a disposizione un guanto ruvido ancora meglio; il vostro guanto al sapone tirerà fuori la schiuma ogni volta che lo strofinerete su di voi.

Il sapone si può usare anche per dei lavori di sartoria; i pezzi di sapone che vi avanzano, potete utilizzarli come sotitutivo del gessetto, che di solito si usa per segnare le linee sui vestiti da modellare. In questo modo inoltre basterà un unico lavaggio e non ci saranno più tracce dei segni fatti.

Come avete visto, è sufficiente un po’ di pazienza e, anche con poco tempo a disposizione è possibile riciclare il sapone senza buttarlo via. I vari pezzetti di sapone, si possono mettere in un’apposita scatole, potendoli poii utilizzare a seconda delle vostre preferenze e nei diversi modi che vi abbiamo descritto nei paragrafi precedenti.

I pezzetti di sapone, possono essere usati anche per lavarsi le mani negli spazi esterni di casa, ad esempio dopo una sessione di giardinaggio, oppure per aggiungere del sapone a secco sulle macchie dei vostri vestiti, prima di metteli in lavatrice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.