Matteo Renzi si è già messo a lavoro, a pochi giorni dalla sua entrata al governo già annuncia una rivoluzione. Jobs act, piano casa, nuove misure per il mondo della scuola: a partire da mercoledì prossimo tutti questi progetti saranno realtà tangibili. Tutto ciò è mirato ad eliminare i cosiddetti “freni” che bloccano ed impediscono la crescita del paese, il cui futuro sta molto a cuore a Renzi.

Il premier afferma “Mercoledì presenterò il piano casa, e presenteremo anche il jobs act e le misure per la scuola, misure che mettiamo tutte insieme per non incatenare i sindaci, ma scatenarli”. La prima tappa di questa lunga serie di riforme è rivolta al Nord, dove ha previsto lo “sblocco del Patto di stabilità”.

L’operato di Matteo Renzi è già stato ampiamente criticato, secondo quanto sostenuto dallo stesso “Mi prendono in giro perchè annuncio una misura al mese, ma non c’è alternativa: o proviamo a fare misure choc di cambiamento o sprechiamo la ripresa”. A mali estremi estremi rimedi dunque, questo il succo del suo pensiero. Matteo Renzi ha in mente una serie di provvedimenti importanti su tutti i fronti, in primis per l’edilizia scolastica “ci sono 2 miliardi di euro pronti”.

Per quanto riguarda il mondo del lavoro – “E’ il momento più difficile da 30 anni per chi perde il posto di lavoro. Dobbiamo cercare di fare uno sforzo vero” afferma Renzi riferendosi a tutti i disoccupati, in particolare a quelli del Sud. Poi si rivolge direttamente ai bambini ” Il futuro cerchiamo di preparalo insieme a voi e ai vostri insegnanti. Torno a Roma felice perchè so di poter contare sui bambini di Siracusa”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.