Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la cerimonia inaugurale della Fiera del Levante a Bari, 13 settembre 2014. ANSA/LUCA TURI

Inizia il countdown che inviterà gli italiani a votare per il referendum del prossimo 4 dicembre.

L’Italia si è nettamente divisa tra il si ed il no e sono molteplici le ragioni a sostegno delle ambedue scelte. Ospite ieri nel salone di Barbara D’Urso, il Premier Renzi ha voluto sottolineare, ancora una volta, le ragioni del si, evidenziando quanto l’Italia possa cambiare nel caso la riforma fosse accolta.

E se da un lato, il Presidente del Consiglio cerca tutte le motivazioni a sostegno della sua tesi, dall’altra arriva Berlusconi a smontargliele tutte. Silvio, infatti, dichiara: “Questa riforma è stata costruita come un abito su misura da Renzi per sé e il suo Pd“.

Il premier continua la sua battaglia affermando: “In questa settimana faremo il kit anti bufale. Le abbiamo raccolte tutte e le diffonderemo una per una sui social network, dove spesso ci sono falsi profili” che rilanciano argomenti falsi sulla riforma“.

Manca davvero poco per scoprire se effettivamente Renzi è riuscito a racimolare tutti questi seguaci e ad accaparrarsi la vittoria. Di sicuro, gli esponenti del movimento cinque stelle non smetteranno di trovare ragioni per spingere gli italiani a prediligere il no. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.