CONDIVIDI

Transgender denuncia atto di discriminazione all’esame di guida

Chase Culpeppe, un ragazzo transgender di 16 anni, si è ritrovato a dover fare i conti con una richiesta da lui considerata assurda e offensiva: togliere il make-up per fare la foto da mettere sulla patente. L’episodio è avvenuto nella città di Columbia, nello Stato americano della Carolina del Sud.

Il giovane aveva consegnato una foto in cui appariva truccato, ma al momento del rilascio dei documenti gli è stato chiesto di farne un’altra senza trucco perché sembrava che si fosse travestito.

Uno sgarbo inaccettabile per il ragazzo, che ha quindi deciso di denunciare la società. Dalla sua parte si è schierata un’associazione americana di transgender, secondo la quale negare a un ragazzo la possibilità di truccarsi sarebbe una discriminazione sessuale e violerebbe il suo diritto alla libertà di parola e di espressione garantiti dalla Costituzione degli Stati Uniti.

L’accaduto ha avuto parecchio risalto nei media americani.

Un episodio che appare in controtendenza con il messaggio che lo scorso maggio ha voluto diffondere il Time. Il magazine, per la prima volta in assoluto, ha dedicato la sua copertina a un transgender: Laverne Cox, attrice e produttrice televisiva afroamericana divenuta una delle leader del movimento per la difesa dei diritti Lgtb.

Il Time parlava di “punto di svolta per i diritti civili”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.