CONDIVIDI

La zanzara è un insetto che appartiene alla famiglia dell’ordine dei Ditteri. Di piccole o medie dimensioni le zanzare hanno un corpo esile e allungato.

Di solito, le zanzare vivono in acque stagnanti, piccole pozze temporanee, fitotelmi, aree umide.

Tuttavia, le zanzare si sono ormai adattate alle aree a forte antropizzazione grazie alle diverse opportunità offerte dall’uomo, sia in ambiente urbano che in campagna.

Possiamo trovarle in ogni luogo dove può formarsi un ristagno di acqua anche di lunga durata, come per fognature, discariche, risaie.

Come si definisce il sesso di una zanzara?

Di solito in base all’aspetto delle antenne: in entrambi i casi sono piumose ma, nel maschio, sono molto più lunghe e dense. Per quanto riguarda il comportamento, le zanzare prediligono le ore notturne e, durante il giorno, si nascondono in luoghi freschi della vegetazione come il cavo degli alberi.

Una curiosità: le zanzare hanno un debole per i bevitori di birra e di alcolici in generale. Forse perché chi ne assume produce maggiori quantità di acetone, etanolo e metanolo attraverso il sudore. In generale comunque sono attratte dall’anidride carbonica, liberata dal respiro e dalla pelle, e dall’acido lattico, che riescono a percepire fino a 30 metri.

Ma quanto possono vivere le zanzare?

Le femmine vivono più a lungo rispetto ai maschi poiché pungono altri esseri viventi. Nel caso delle zanzare estive, la loro aspettativa di vita è di un mese mentre, se si tratta di zanzare invernali, è di 4-5 mesi.

Gli esemplari di sesso maschile, invece, vivono per 10-15 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.