CONDIVIDI

Il diario giusto

In commercio esistono tantissimi tipi di diari: più o meno costosi, delle marche più famose o sconosciuti, con i cartoni animati o con i protagonisti di film e telefilm per ragazzi. Scegliere quello più adatto al proprio figlio può non essere semplice.

Al di là del lato puramente estetico, il diario deve innanzitutto far fronte alla sua funzione primaria: avere lo spazio necessario per segnare i compiti, l’orario delle lezioni e le comunicazioni degli insegnati. Evitate, quindi, di acquistare diari con le pagine piene zeppe di disegni e con pochissimo spazio in cui scrivere.

Se avete il timore di comprare quello sbagliato, portate con voi vostro figlio e fatelo scegliere direttamente a lui, imponendo magari un prezzo limite che non potrà in nessun modo superare, a meno che non decida di rinunciare a qualche altro acquisto scolastico, optando, ad esempio, per un set di penne o un astuccio più economico.

Vedrete che riuscirete a trovare un compromesso!

Se si tratta del primo anno di scuola, aspettate ad acquistare il diario: spesso sono gli stessi insegnanti a dare le direttive in proposito. È possibile che i docenti invitino i genitori ad acquistare diari economici, evitando quelli delle marche più famose, in modo tale da non creare differenze tra i bambini. Meglio se semplici e con grandi spazi vuoti a disposizione.

In alcune scuole elementari, inoltre, l’uso del diario è riservato alla quarta e alla quinta classe, nelle prime tre si utilizza un semplice quaderno. Acquistare un diario per un bambino della prima sarebbe quindi un inutile spreco di denaro: meglio aspettare le eventuali indicazioni delle maestre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.