CONDIVIDI

Psoriasi eritrodermica sintomi

La psoriasi è una malattia della pelle piuttosto comune sia nelle donne che negli uomini, cronica e recidivante, si contraddistingue per la presenza di lesioni cutanee ricoperte da squame ben delineate e secche.

Questa patologia può presentarsi con un grado di gravità variabile: da una-due lesioni a una dermatosi disseminata. Motivo per cui possono essere individuati diversi tipi di psoriasi. Tra le forme più gravi c’è la psoriasi eritrodermica, in cui tutto il corpo si presenta arrossato e infiammato, coperto da fini squame. Talvolta sono presenti altri sintomi come prurito intenso, dolore e sensazione di bruciore.

Questa condizione, fortunatamente rara, può essere particolarmente invalidante per il paziente e necessitare di un ricovero ospedaliero. L’insorgenza può essere rapida e causare una serie di effetti collaterali quali: febbre alta per l’eccessiva perdita di calore causata dall’aumentato flusso ematico a livello della cute, calo ponderale, ipoproteinemia, ipocalcemia, iposideremia, scompenso cardiaco ad alta gittata.

Le cause non sono ancora state individuate con precisione. Alcuni casi sono la conseguenza di varie dermopatie, come dermatite atopica, psoriasi, dermatite da contatto. Mentre altri possono essere dovuti all’assunzione di farmaci o all’azione di agenti topici. Può inoltre essere legata a micosi fungoide o linfoma.

Questa malattia può necessitare di una terapia a vita e spesso si ricorre al ricovero in ospedale. Il trattamento locale è lo stesso utilizzato per la dermatite da contatto. I corticosteroidi per via orale devono essere usati soltanto quando altri trattamenti risultano inefficaci.

Al fine di una corretta diagnosi sono importanti le informazioni anamnestiche o i segni di una dermatosi primitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.