CONDIVIDI

Cosa fare in caso di soffocamento

Gonfiore da ustione solare

· Se il bambino accusa sintomi di soffocamento, dovuto all’ostruzione della trachea da un qualsiasi corpo estraneo, occorre agh’e immediatamente.

· Se il corpo estraneo è rimasto nella trachea ed il bambino ha difficoltà di respirazione, mettete la testa in giùe, con colpi energici alla schiena, cercate di fargli sputare ciò che è stato inghiottito.

* Se necessario, praticategli la respirazione artificiale 

· Chiamate subito il medico o andate al pronto soccorso. La manovra di Heimlich · Se, capovolgendo il bambino, non huscite a fargli espellere l’oggetto, passate alla cosiddetta’ma-novra di Heimlich’.

PROCEDURA ANTISOFFOCAMENTO

* Comprimete bruscamente la parte alta dell’addome del bambino, dopo averlo strettamente abbracciato da dietro.

· Questa intensa pressione spinge l’ aria fuori dai polmoni e questo dovrebbe provocaRe una emissione immediata del corpo estraneoingerito.

· Potete anche combinare le due azioni : quest’ultima manovra risulta efficace e anche se il bambino si trova a testa in giù.  Mettete , quindi, il bambino in posizione supina e rimuovete eventuali corpi estranei dalla sua bocca, favorendo l’eliminazione di secrezioni con la rotazione laterale del capo. Tale manovra andrà ripetuta più volte a intervalli regollari nel corso della respirazione artificiale.

Stendete ora il capo del bambino, ponendo una mano sotto il collo e l’altra sulla fronte, abbassandola e rovesciando indietro la testa. La distensione del capo così ottenuta ha lo scopo di allontanare dall’imbocco delle vie respiratorie la linea, che tende ricadere all’indietro.

· Dopo una profonda inspirazone. sempre mantenendo la testa del bambino iperestesa, coprite con la vostra bocca quella del bambino (e anche le sue nafici) e soffiatevi dentro l’aria inspirata.

La manovra deve essere eseguita con una certa lentezza (circa 20 atti limitrofi nell’arco di un minuto) e ad essa dovrebbe corrispondere il movimento del torace del bambino, che testimonia  il passaggio dell’aria nei suoi polmoni.

Allontanate quindi rapidamente la bocca, permettendo l’automatico rifluire dell’aria dai polmoni del bambino grazie al movinto espiratorio.

L’efficacia della respirazione artificiale sarà testimoniata dalla progressiva scomparsa della cianosi e dal contemporaneo ristabilirsi del colorito naturale.

* Se il torace del bambino non dovesse espandefsi in misura apprezzabiìe, verificate che la posizione del capo sia cofietta e che levie respiratofie siano completamente libere.

AVVELENAMENTO ED INTOSSICAZIONE DEL BAMBINO

Chiamate immediatamente il medico ed indicategli i sintomi presentati dal bambino.

· Ditegli che cosa e quando ha inghiottito.

· Portategli anche un campione della sostanza inghiottita o il suo recipiente.

· Se il bambino ha ingerito naftalina provocategli il vomito , dategli da bere tanto tè, succo di frutta (senza acido carbonico),acqua tiepida, oppure mettetegli un dito in gola.

Il corpo venuto a contatto con l’acido (anche le calze) lavatelo sotto l’acqua corrente. Anche gli occhi, se sono venuti  a contatto con sostanze acide, devono essere lavati (sempre sotto l’acqua corrente) e mantenuti aperti, anche se il bambino piange.

La parte lesa deve stare sotto l’ acqua corrente per almeno dieci, quindici minuti.

· Fatevi aiutare a tenere il bamtrino perché si oppoggi in ognimodo.

SCOTTATURE E USTIONI DEL BAMBINO

* Per prima cosa bendate mediatamente la parte scottata

· Nel corso del trattamento dell’ustione deve essere osservata la massima pulizia, prima di portare il bimbo dal medico.

· Le ustioni devono essere curate subito

PUNTURE D’INSETTI SUL BAMBINO

* Le punture di insetti devono essere trattare con le pomate che troverete in farmacia o con gli impacchi di aceto.

* Le punture di insetti possono causare allergie, gonfiore, irritazione estesa.

* In questo caso, chiedete al più presto un consiglio al medico.

* Ricorrete immediatmlente al medico o al pronto soccorso se il bambino è stato punto in bocca,sulla lingua o alia gola. Questepunture possono essere pericolosissime.

Contro punture delle meduse ottimo rimedio è quello di coprire e premere la parte con ovatta imbevuta di soluzione di ammoniaca (attenti all’odore fortissimo!)

· Se si tratta cli un’ape, togliete con una pinzetta il pungiglione rimasto nella pelle.

· La puntura di una medusa è amara ed è meno dolorosa di quelle di ape o di vespa.

· Per allontanare le zanzare con un rimedio nanuraale, strofinate le parti scoperte con foglie Heschedi geranio zonale (ii tipo più comune di geranio).
prevenire in certi casi si può.

Un banìbino può soffocarsi mettendosi in testa un sacchetto di plastica, chiudendosi in un armadio o in un ripostiglio o nel bagagliaio dell’auto. Tutte cose che fa giocando, inseguendo i suoi sogni, le sue costruzioni fantastiche. Questi giochi non vanno permessi.

L’altro rischio è che scivoli nella vasca piena d’acqua. Non riempitela troppo e non lasciate mai solo il bambino mentre nell’ acqua.

Altra regola preventiva è quella di far scendere sempre prima l’acqua fredda, poi  calda. Di solito si fa il contrario e questo è rischioso se c’è un bambino intraprendente.

I bambini possono inghiottire e o bere medicamenti, alcolicvemici, mozziconi di sigarette, prodotti antiparassitari, prodotti tossici per le pulizie di casa, cosmetici, benzina e via di seguito. Tutti questi prodotti devono essere custoditi lontano da lui.

Portata di mano del bambino. Non lasciateli in giro e riponeteI m tliediatamente dopo Y uso. Non mettete mai una sostanza non commestibile in una bottiglia d’uso comune. Anche gli adulti possono sbagliarsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.