CONDIVIDI

Cosa accade dopo il parto

Colichette : perchè avvengono e come farle passare

Quando la gravidanza è ormai giunta allo sprint finale, il pensiero delle future mamme va inevitabilmente ai giorni successivi. I primi tempi sono quelli che spaventano di più. La vita cambia dall’oggi al domani e tutte le paranoie e preoccupazioni diventano più concrete.

Regola numero 1: non farsi prendere dal panico. Per affrontare al meglio i primi giorni con il neonato è necessario mantenere la calma e non esitare a chiedere aiuto in caso di bisogno.

Dal momento che sarà tutto all’insegna della novità, può essere molto utile tenere a mente alcune linee guida, in modo da sapersi rapportare alle esigenze del piccolo.

Consigli per i primi giorni con il neonato

Partiamo dal cambio del pannolino: effettuate movimenti lenti, usate molto delicatezza, accarezzate il bimbo e fategli dei massaggini. In questo modo lo farete sentire protetto e il cambio del pannolino non sarà traumatico. Effettuate il cambio prima di ogni pasto, così il bimbo si addormenterà tranquillo senza il fastidio legato al panno sporco.

Pulite il cordone ombelicale con una garza sterile, fino a quando non cadrà. Una volta caduto, potrete fare il primo bagnetto al vostro cucciolo. Questo è un momento molto importante nel legame genitori-figlio, e anche molto temuto. Ma non preoccupatevi, se starete attenti, non succederà nulla.

Ecco le regole principali: la temperatura dell’acqua deve essere di 36/37°; appoggiate la testa del bambino sul braccio; immergete prima i piedini poi tutto il resto, evitando di lasciare fuori la pancia, o sentirete quante urla! Non utilizzate sapone. Volendo, potete mettere nell’acqua qualche sacchettino con crusca e avena, alcune gocce di olio di mandorla o dell’amido di riso.

Una volta finito il bagnetto, togliete il pupo dall’acqua e asciugatelo bene, sopratutto nelle pieghe, in modo da scongiurare la comparsa di arrossamenti e micosi. Per le orecchie utilizzate un asciugamano di cotone. Le unghie non si tagliano prima dei 20 giorni di vita.

La posizione durante la nanna è un altro punto che mette tanta agitazione a mamma e papà: il bimbo deve essere messo a pancia in su e con la testina girata di lato, senza cuscino o con quello antisoffoco.

neonato

FASCIATURA PER NEONATI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.