Quali fiori piantare su balcone o giardino

Bricolage: quando e come irrigare

La primavera è di sicuro la stagione più allegra e piena di colori di tutto l’anno, ed è anche il periodo adatto per iniziare ad abbellire giardini o balconi, piantando fiori colorati e profumati.

Ma quali sono i fiori che possiamo iniziare a piantare già a partire dal mese di marzo? In questo articolo vi diamo qualche consiglio.

I fiori più belli da piantare

Tra i fiori che sicuramente donano parecchio buon umore, c’è l’azalea.  La si può trovare in diverse colorazioni come rosa, bianco, magenta e rosso. Il suo periodo di fioritura va da marzo ad ottobre, quindi abbellirà il vostro balcone o giardino anche per tutta l’estate.

Questa è una pianta molto forte e resistente. Però anche l’azalea affinché cresca bene e rigogliosa, ha bisogno di un po’ di cure.

Il terreno adatto a questo tipo di pianta è un terreno acido, mentre anche se non teme ne il freddo ne il caldo, durante l’estate è bene sistemarla in un luogo semi ombreggiato.

Un’altra pianta che è sinonimo di primavera, è la primula. Essa a differenza dell’azalea è una pianta particolarmente delicata, ed ha bisogno di essere piantata in un luogo spazioso e all’ombra. Le primule si trovano in tanti colori diversi: rosa, giallo, bianco con il cuore giallo, rosso, arancio o blu. Piantare questo fiore renderà il vostro spazio all’aperto un vero e proprio arcobaleno. 

Il geranio è invece un classico fiore da vaso che tutti abbiamo avuto nei nostri balconi. Essi hanno bisogno di essere rinvasati ogni primavera, ed è bene scegliere dei vasi non troppo grandi.

Per quanto riguarda il terreno, quello più adatto al geranio è un mix di terriccio universale e torba. I gerani, poi devono essere innaffiati spesso soprattutto durante l’estate. 

Anche la margherita è il simbolo di primavera per eccellenza. Esse possono essere coltivate sia in giardino che in vaso, ma devono essere situate in posti parecchio luminosi. 

Potete iniziare a piantare le margherite già da metà marzo, e vi consigliamo di mettere sul fondo del vaso un po’ di argilla e poi il terriccio. Anche le margherite poi hanno bisogno di essere innaffiate regolarmene. 

Primavera: cosa coltivare

Se avete la fortuna di avere un terreno dove poter coltivare, allora vi diamo alcuni suggerimenti sui prodotti tipici primaverili.

A cominciare dal mese di aprile, potete cominciare a seminare l’anguria in appositi vasetti o contenitori posti sotto delle protezioni.

All’inizio di maggio, poi potrete cominciare a trapiantare o a seminare per tutto il terreno. Nella prima fase della semina, è importante tenere pulite le aiuole da possibili erbacce. Esse infatti potrebbero tardare o addirittura impedire al seme di germogliare.

Il basilico è una pianta che può essere coltivata sia in orto che in vaso. Iniziate la semina a fine aprile, e se volete prolungatela fino a maggio o giugno mesi in cui è possibile mettere a dimora le piantine di basilico già sviluppate.

I cetrioli si possono iniziare a piantare in coltura protetta tra febbraio e aprile. Devono essere trapiantati solo quando mettono le prime 2 foglie vere. 

Il cetriolo vuole per crescere ha bisogno del caldo, sono necessarie quindi temperature elevate e teme il gelo. 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.