CONDIVIDI

Presepi in miniatura: Tiscione e Aversa

Gusci di frutti di mare, frutta, fiori, materiale di riciclo, cera, terracotta: i presepi in miniatura vengono realizzati in diversi modi, testimonianza di dove può arrivare la manualità, l’ingegno e la fantasia umana. Tra i vari artisti, più o meno famosi che amano cimentarsi in queste realizzazioni, citiamo Raffaele Tiscione e Marcello Aversa.

Presepi in miniatura di Raffaele Tiscione

Tiscione si avvicina al mondo della miniatura con il tema “La Natura Crea il Presepe” e inizia a realizzare piccoli presepi con materiale raccolto direttamente da Madre Natura: rami, sassolini, muschio e lichene, gusci di frutti di mare, frutta e fiori.

Negli ultimi anni, discostandosi dal tema di partenza, Raffaele Tiscione, spinto dal problema del riciclaggio dei rifiuti, ha deciso di cimentarsi in questo nuovo campo, sposando quindi l’arte presepiale con materiali riciclati.

L’unicità delle sue opere è data dal fatto che ogni rappresentazione è diversa dalle altre, così come l’oggetto all’interno del quale viene inserita.

Presepi in miniatura di Marcello Aversa

È stata recentemente inaugurata al Museo Cerralbo di Madrid la mostra delle opere in terracotta di Marcello Aversa, “Il Verbo si è fatto creta”. Fino al 10 gennaio, sarà possibile ammirare venti miniature raffiguranti la Natività di Gesù, arricchite da statuine in creta alte non più di otto centimetri.

“Marcello tiene viva la tradizione del presepe napoletano interpretandola in una forma assai personale – ha detto Lourdes Vaquero, direttrice del Museo Cerralbo. – La perfezione tecnica delle sue opere ha catturato la mia attenzione sin dal momento in cui ho avuto il privilegio di ammirarle.”

presepi in miniatura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.