CONDIVIDI

RIDOTTA DURATA DEL SONNO E AUMENTO DEL CONSUMO DI BEVANDE ZUCCHERATE

Il consumo delle bevande zuccherate rappresenta un fattore di rischio per lo sviluppo di obesità e malattie cardiometaboliche al pari della mancanza di sonno che come è stato dimostrato determina un aumento dell’appetito e di conseguenza promuove lo sviluppo di diabete ed obesità. L’associazione tra riduzione delle ore di sonno e aumento del consumo di bevande zuccherate è stata studiata da un team di ricercatori dell’Università di San Francisco.

Questo studio ha esaminato l’associazione tra durata del sonno e consumo di bevande zuccherate in adulti con età superiore ai 18 anni. I ricercatori hanno esaminato i dati di 18779 adulti provenienti dal database del National Health and Nutrition Examination Survey, in modo tale da valutare il legame tra durata del sonno e assunzione di bevande contenenti zucchero. I dati delle persone che dormivano poche ore a notte (5 ore) vennero confrontati con quelli delle persone che dormivano 7-8 ore a notte.

Il risultato di questo studio è preoccupante in quanto è stato visto che le persone che dormivano 5 ore o meno a notte bevevano il 21% in più di bevande zuccherate rispetto a chi dormiva 7-8 ore a notte, in particolare le bevande preferite erano quelle contenenti caffeina. L’aumento del consumo di queste bevande è da ricondursi, probabilmente, al fatto che questi individui avvertivano sonnolenza diurna per cui avevano l’esigenza di consumare caffè e zucchero per essere più svegli e attivi. La relazione tra mancanza di sonno e assunzione di bevande contenenti caffeina potrebbe essere biunivoca nel senso che una cattiva abitudine potrebbe rafforzare l’altra e viceversa, questa relazione però necessita di essere ulteriormente indagata. Negli individui che dormivano 9 ore o più a notte, invece, il consumo di caffè e bevande zuccherate contenenti caffè era molto più ridotto.

Il sonno, da quanto emerso da questo studio, è di fondamentale importanza anche da questo punto di vista in quanto lo zucchero provoca dipendenza per cui la ridotta quantità di sonno che si protrae anche per pochi giorni con il conseguente consumo di bevande zuccherate potrebbe creare un circolo vizioso che si traduce nell’incapacità di eliminare gli zuccheri dalla nostra dieta con tutte le conseguenze negative che ne conseguono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.