CONDIVIDI

piramide sottomarina gigante Scoperta una piramide sottomarina gigante

Una scoperta sensazionale è stata fatta a circa quaranta metri di profondità del mare delle Azzorre, nei pressi del vulcano Dom João de Castro Bank, tra le isole di São Miguel e Terceira. Proprio in quest’area infatti un marinaio portoghese Silva Diocleziano, attraverso letture barimetriche, ha rinvenuto una gigantesca piramide che si estende su una superficie di 8.000 metri quadrati ed è alta 60 metri.

La notizia, diffusa dalla tv portoghese RTP, ha subito suscitato grande interesse perché la piramide, perfettamente allineata con i quattro punti cardinali come le Piramidi di Giza, potrebbe rappresentare una svolta per quanto concerne le ricerche dell’antica città di Atlantide. Il ritrovamento è già in fase di studio con il supporto della Marina Portoghese: per quanto il marinaio sia sicuro che non si tratta di una struttura creatasi naturalmente, non è dello stesso avviso Luiz Fagundes Duarte, segretario Regionale della Pubblica Istruzione che è più propenso a pensare che potrebbe trattarsi di una formazione di origine naturale.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=mIJRowdrnwo

41 COMMENTI

  1. Stefano è vero ciò che dici ma platone ne parla nei suoi dialoghi riferendosi a fatti e racconti di 8000 anni prima… Se il mito è nato dopo il 1627 a.c. come è possibile?

  2. Ma io penso che la ignoranza di qualcuno non ha limiti, ignoranza nel senso che non aprite un minimo la vostra mente e non avete nemmno voglia di ragionare. MA caxxo saranno 40 metri dalla punta no! Non ci arrivate ancora? Ok ve lo spiego. Dalla superficie del mare (punto 0) sino alla punta ci sono 40m di dislivello, poi dalla punta in giu c’è la piramide… nuova scoperta, ragazzi e ragionate un po’ mi pare di leggere commenti di bimbi delle elementari porca miseria. Ad ogni modo se fermate il video sul profilo batimetrico (chissà se saprete cos’è il profilo batimetrico) al secondo 00:11 vedrete che l’ecoscandaglio mostra un dislivello di 160m iniziale e da li poi inizia la base vera e proria della piramide. sembra quasi che la piramide sia su una superficie rialzata.
    NB: il video non è facile da fermare in quel punto perchè i numeri delle batimetriche compaiono per pochi attimi.

  3. Stefano Marchica Non ti sembra che….. l'unica Isola con dei segni antichissimi ed evidenti di civiltà evoluta ed educata nonchè al centro del Mediterraneo, vicino alle antiche Colonne d' Ercole (tra l'Africa e la Sicilia) e con reperti fossili sottomarini sulla cima delle montagne…..sia la Sardegna? porta ancora i segni sulla costa Sud Orientale dell'inondazione temporanea che ha subito, probabilmente uno tsunami causato da una eruzione dal vulcano Marsili, tutt'ora attivo e il più grande d'Europa situato sul fondo del mare tra la Sicilia e la Calabria. Non sembra tutto più logico? credo proprio di si…

  4. Daniele Fabbiani non posso sapere cosa abbiano trovato, contesto che sia associata ad una leggenda che quasi sicuramente deriva da un altro fatto

  5. certo, per voi è tutto una cazzata! trovano qualcosa, è una cazzata! dicono qualcosa, è una cazzata! qui ci sono foto e video, quindi come può essere una cazzata? di certo una cosa a punta così perfetta non è naturale, poi fate voi!

  6. Dalla lettura delle mappe nel video si vede bene che sono 40 metri di profondità dalla superficie dell'acqua alla punta della costruzione. Quindi è ovvio che nessuno l'abbia vista, non affiorerebbe mai.

  7. atlantide? quanto piace fantasticare? La jeggenda deriva, quasi sicuramente, dall'isola si santorini che nell' 1627 aveva una civilta' estramente evoluta ed era crocevia importante dei traffici commerciali tra l'egitto ed il resto dell'area mediterranea… poi e' esploso il vulcano che ci stava sopra, isola e' stata abbandonata dai pochi superstiti ed è nata la leggenda di atlantide. Però le favole sono più belle, vero?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.