CONDIVIDI

Tutti infatti sovrastimavano le calorie dei cibi comunemente ritenuti nemici della linea, come patatine fritte e gelato e sottostimavano  le calorie dei cibi ritenuti salutari, come  mele e pollo al forno.

 Un’altra ricerca, condotta negli USA dai Centers for Disease Control and Prevention, dimostra che ci sono sottostime ancora più significative. E’ stato rilevato infatti che i consumatori di bevande alcoliche nella fascia di età 20-39 anni assumano mediamente con queste ultime 174 kcal al giorno (all’incirca quelle fornite da 2 bicchieri di vino).

Dunque togliendo 170 calorie  sotto forma di alcolici si potrebbero già perdere quasi due etti a settimana. Eliminando, oltretutto, una fonte di scarso valore nutrizionale e non salutare per l’organismo.

Per dimagrire (di mezzo chilo a settimana), basterebbe poi  moderare i condimenti grassi, lo  zucchero  e qualche fuoripasto. In pratica per perdere peso bisogna fare attenzione alle fonti di calorie “vuote” e a quegli automatismi che ci impediscono di stimare  i nostri consumi in maniera corretta.  Ovviamente non dimentichiamo mai di fare un po’ di attività fisica.

alimenti

1 commento

  1. Per ottenere qualcosa di diverso è prima necessario essere una persona diversa. Qualunque ambito della nostra vita migliora quando noi miglioriamo, ma non prima. L'ordine è sempre questo. Per cui poniamoci come prima cosa queste domande: Sappiamo riconoscere la differenza tra nutrizione e alimentazione? Come e quando scegliamo la strada della salute e del benessere? Perché poi ce ne allontaniamo? Quanto controllo abbiamo su di essa? Se il percorso intrapreso cambia, come facciamo a mantenerci equilibrati e costanti? Sono domande importanti per raggiungere il benessere, sono domande difficili se non sappiamo darci una risposta, ma la risposta c’è è qui: http://www.benessereunico.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.