La petizione per bloccare l’uragano D’urso continua; quasi 400mila firme contro i programmi di Carmelita alias Barbara D’urso.

Tutto nasce dalla recita della preghiera cattolica “L’eterno Riposo”, avvenuta in diretta tv insieme al leghista Matteo Salvini ,che ha fatto imbestialire i cattolici praticanti e non . L’idea di indire una petizione su change.org è stata avallata anche dal noto manager Lucio Presta.

Il titolo della raccolta firme lanciata su Change.org è più che esplicito, ‘CancellareIProgrammiDellaDurso’. “Questa volta ha superato il limite”, ha spiegato sulla piattaforma Mattia Mat. Lui è l’utente che ha promosso la petizione il 30 marzo, per chiedere che il suo programma “venga cancellato definitivamente”.

Cattolici indignati verso Live Non è la D’Urso

Il limite è stato superato e questa volta Mediaset deve ascoltare i telespettatori. La petizione serve a far capire ai vertici dell’azienda di Berlusconi che c’è un limite a tutto e , quando questo si supera, va fermata la causa.

Con Barbara D’urso siamo abituati al trash più estremo che, proprio perchè fa incollare i telespettatori allo schermo, diventa campione di share ogni settimana. Fanno ridere le urla di Sgarbi e Cozzolino che balla con tutta la sua mole , ma il troppo stroppia.

Ma quando si supera il limite bisogna tacere?

Lucio Presta , a tal proposito, ha dichiarato su Facebook :

 “Posto che l’orrore televisivo che produce ogni giorno, ogni mese, ogni anno la suora Laica in paillettes (naturalmente nulla a che fare con le Suore Laiche vere che sono esempi da seguire) è ormai da tempo sotto gli occhi di tutti .

Vorrei non tornare sull’argomento quello che mi domando ogni giorno è: come mai una Testata giornalistica VIDEONEWS accetta di mettere la firma su tanto poco e tanto orrore? 

Conosco da molti anni gli uomini che sono a capo di quella testata giornalistica, anzi devono a chi scrive se hanno la gestione del pomeriggio di Canale5, da anni ormai, essendo io quello che chiese ed ottenne da Mediaset il passaggio dalla gestione TG5 a quella di Videonews per sopraggiunte divergenze con CDR del Tg di allora durante la conduzione Perego, e posso dimostrare che ci sono delle persone capaci che sanno fare Tv e quindi è difficile da comprendere.”

Barbara D’urso risponde alle accuse

Non si è fatta attendere la risposta della conduttrice di Canale 5 che , su twitter, pubblica un’immagine di una pagina del libro di Paulo Coelho, Manuale del guerriero della luce. Il testo inquadrato nella foto recita: A volte il male perseguita il guerriero della luce. Domanda al male: ‘Vuoi ferirmi o usarmi per ferire gli altri?’.

Il testo prosegue affermando che il male non ascolta, istiga vendetta, insiste su ferite non ancora rimarginate, incita il guerriero a sconfiggere i nemici con violenza e rancore.

Il guerriero alla fine si alza, lascia solo il male, questo si dice abbia parlato tanto e ne risulta stanco, vuoto e non riuscirà quindi a seguire il guerriero di luce.

Petizione condivisa su Whatsapp e altri social

Intanto la petizione continua a riscuotere un enorme successo e si può votare per abolire i programmi della conduttrice semplicemente con un click. Nella piattaforma change.org non occorre rilasciare i propri dati o pagare necessariamente, ma si può fare tutto in maniera gratuita ed anche anonima.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.