CONDIVIDI

LATTICINI, FORMAGGI E DIMAGRIMENTO

Parliamo un po’ di perdita di peso e consumo di formaggi o prodotti derivati dal latte: sono consigliabili oppure no?

Di certo, al netto di intolleranze, non sono controindicati, SE per controindicati intendiamo che “il loro consumo impedisce il dimagrimento”.

Tuttavia dobbiamo valutare quale sia la frequenza di consumo consigliabile: non possono essere introdotti troppo frequentemente.

Perché?
1) Potere saziante vs potere calorico: formaggi e latticini hanno un indice di sazietà basso a fronte di un elevata densità calorica. 
Vale a dire: la porzione adeguata in dieta dimagrante potrebbe essere un po’ troppo risicata, non sufficiente a saziare. E se consumiamo 3-4-5 volte a settimana alimenti che ci saziano poco, avremo tanto appetito, frustrazione e voglia di soddisfare la nostra fame con altri alimenti.

2) Potenziale insulinemizzante: a differenza di altre fonti proteiche, i latticini stimolano maggiormente l’insulina. Se consumati troppo di frequente, possono rallentare il dimagrimento, aumentando viceversa la ritenzione di liquidi. 
> NB. Questo aspetto è, viceversa, un *vantaggio* per donne che allattano.

3) Rapporto grassi/proteine: al contrario di carne e pesce, i latticini contengono per 100 g meno proteine e più grassi. Di nuovo, se consumati troppo di frequente possono sbilanciare i rapporti nutrizionali utili al dimagrimento. 
> NB. Per carne e pesce dipende dalla tipologia prescelta, ovviamente.

In sintesi. 
Latticini sì anche in dimagrimento ma senza metterli più di 2-3 volte a settimana. 
> “Anche gli yogurt?” – No, gli yogurt come colazione o spuntino possono essere anche quotidiani, se ben bilanciati e se si preferisce il gusto naturale (NO frutta: troppi zuccheri!). 
> “Anche la ricotta?” – La ricotta non ha troppi grassi, ma ha basso potere saziante e proteine per 100 g medio/basse. Alto potere insulinemizzante.
> “E se scelgo formaggi light?” – Tutti gli studi dimostrano che un latticino senza grassi ha un potenziale insulinemizzante SUPERIORE agli equivalenti con grassi. Hanno inoltre minor potere saziante e, diciamocelo, come gusto non danno chissà quale soddisfazione.

Quando evitare latticini?
Quando il vostro piano dietoterapico lo richiede: ad esempio in caso di acne o patologie reumatiche.

Post della pagina facebook Alimentazione in equilibrio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.