CONDIVIDI

Essere single può essere considerata una condizione piacevole per molti di noi. Se sei libera, non devi dar conto a nessuno e puoi organizzare la tua vita senza paletti. Per altre , però, la condizione di essere sole non è una scelta e l’esigenza di trovare un compagno diventa quasi un’ossessione. Perchè dunque sono single? Questa è una delle tante domande che le persone sole si pongono, soprattutto superata una certa età.

C’è chi, per vari motivi è felicemente single e chi, al contrario, ne fa quasi una malattia. Non avere una relazione fissa può dipendere da vari fattori e non sempre è colpa del mondo maschile. Capita spesso che gli uomini scappino o non si avvicinino a noi a causa di alcuni nostri atteggiamenti sbagliati, oppure siamo noi stesse ad allontanarli, per ragioni che ignoriamo o stentiamo ad ammettere.

Piuttosto che disperarsi e continuare a chiedersi “perché sono ancora single”, sarebbe opportuno farsi un’indagine interiore, analizzare le varie relazioni avute finora, individuare eventuali errori e capire i motivi che hanno portato alla loro fine. E soprattutto smettere di pensare che sia questione di sfortuna: nessuno ti ha fatto un sortilegio! Non sei condannata a rimanere single per il resto della tua vita! Le ragioni sono da ricercare altrove, anzi, dentro di te!

Come essere sexy

La prima cosa che si pensa quando non si riesce a trovare un fidanzato è: non piaccio a nessuno; sono orribile e la parola “sexy” è quella che meno mi rappresenta. È necessario sfatare il mito della bellezza fisica! Guardati intorno: ti sembra che tutte le coppie siano formate esclusivamente da persone uscite dalle copertine dei giornali di moda? Io direi di no! Regna l’eterogeneità: ci sono belli e brutti. L’aspetto fisico non è tutto, e le relazioni non si basano solo su questa componente. Una persona può risultare infinitamente attraente anche se non è uno schianto. Solo i superficiali si basano esclusivamente sulla bellezza esteriore. Chi è interessato a una relazione duratura guarda oltre!

Sono gli uomini che frequenti a non volere una storia seria o sei tu che li lasci dopo qualche settimana? Se ogni volta che il rapporto si sta facendo più serio e stabile, tendi a tirarti indietro inventandoti difetti, dicendo che tanto non funzionerà, che lui non è quello giusto, è probabile che il problema risieda in te: hai paura di impegnarti. È un timore che può nascere da vari fattori: il più delle volte dipende da storie passate finite male. Quando si soffre tanto per amore non è semplice continuare a credere in questo sentimento e avere il coraggio di ributtarsi in un’altra storia. Se questo è il tuo caso, prenditi un po’ di tempo, forse non sei ancora pronta per vivere una nuova relazione.

Come piacere a lui

La società, l’educazione ricevuta, le amicizie: sono tutti fattori che possono influire sul desiderio di avere un uomo al nostro fianco. L’ambiente esterno può incidere talmente tanto su di noi da portarci a pensare di volere una cosa che in realtà non vogliamo affatto, o che non ha tutta questa importanza che sembriamo attribuirle inconsciamente. La domanda che ti devi fare è una: stai bene da sola? Se la risposta è si, se pensi che non ti manchi nulla, che la tua vita da single ti piaccia, allora vai per la tua strada e non ti curar di ciò che amici e familiari dicono. Arriverà anche per te il momento di vivere una relazione. Nessuno ti obbliga a doverla avere ora!

Pensi ancora al tuo ex? Sei ancora innamorata di lui? In cuor tuo c’è ancora una piccola speranza che tutto possa tornare come prima? Non è possibile iniziare una nuova relazione se lo sguardo è ancora rivolto al passato, è una storia destinata a finire nel giro di qualche settimana. Lascia che il tempo guarisca le tue ferite e prepari il tuo cuore ad accogliere un nuovo amore.

Single in affitto

Per essere felici meglio essere single.  Meglio anche vivere in affitto, chi ha la casa di proprietà è meno soddisfatto.

A

nche fare i figli rende più felici, ovvero i genitori si sentono più sereni di chi non ha prole.

Per stare bene, inoltre, meglio essere parsimoniosi.

L’elenco  delle caratteristiche che rendono una vita appagante e serena è stato messo a punto da Sonja Lyubomirsky, psicologa alla University of California.

E ne parla all’interno del suo  libro ‘The myths of happiness’, uscito negli Stati Uniti dopo il grande successo del precedente ”The how happiness’ scritto nel 2007.

Considerata una vera esperta della scienza della felicità,  ha passato decenni a classificare cosa ci fa o no felici.

Arrivando  così alla conclusione che gli obiettivi di felicità che ci si pone corrispondono soprattutto a false aspettative imposte e che i momenti di crisi sono  punti di svolta.

I suoi consigli su come controllare la nostra felicità  sono stati ripresi dal New York Times.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.