CONDIVIDI

Onicofagia , mangiarsi le unghie

Solitamente ci si mangia  le unghie nei momenti di stress . Putroppo questa brutta abitudine  è una “malattia” chiamata  onicofagia e sono molte le persone affette.

Sicuramente si può guarire e smettere di mangiare le unghie è possibile facendo ricorso a rimedi e trattamenti specifici, ma come in tutte le cose ciò che  funziona  è la motivazione

Come è possibile quindi abbandonare questo atteggiamento scorretto?

In realtà non esiste una cura farmacologica all’onicofagia, ma vi sono piccoli trucchi da  adoperare per evitare la tentazione. Molto spesso è un problema è di natura emotiva e psicologica .

E’ necessario cmbattere prima di tutto lo stress e l’ansia e se necessario anche seguire una terapia per trovare la causa del problema.

Ricrrere ad esempio alla ricostruzione in gel o acrilico con tips non sarebbe una cattiva idea!

No alle unghie finte che si scollano continuamente e si ad una ricostruzione così da non poter mangiare le vostre unghie naturali. Spesso vedere la mano ben curata ci porta automaticamente a perdere lo stimolo di rosicchiare.
Altri rimedi:

1 Mantenere le mani occupate in altre attività.
2 Unghia corte abbastanza corte e  arrotondate in modo da non avere “spigoli tentatori”.
3 Indossare i guanti il più possibile

Conseguenze del mangiarsi le unghie

L’onicofagia può causare dolore, sanguinamento e arrossamento del letto ungueale, oltre a indurre il danneggiamento dell’eponichio, la porzione di pelle posta alla base e ai lati dell’unghia (cuticola).
Quando le cuticole sono rimosse in modo improprio, possono rendere suscettibili ad infezioni batteriche o virali (esempio: onicomicosi, paronchia, patereccio ecc.)

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.