CONDIVIDI

Rimedi naturali per le scottature solari

Il desiderio di abbronzarsi il più velocemente possibile aumenta il rischio di scottature solari. Questo desiderio porta infatti molte persone a non proteggere la pelle in maniera adeguata, con la convinzione che non applicando nessuna crema o scegliendo quelle con un filtro molto basso, la pelle acquisirà più in fretta un bel colore scuro. È una credenza totalmente sbagliata ma dura a morire: l’unico risultato che si ottiene è quello di procurarsi una dolorosa scottatura, con i conseguenti possibili rischi per la pelle e per la nostra salute (rughe, macchie cutanee, melaoma).

Il rimedio più efficace è dunque la prevenzione, ma come dobbiamo comportarci quando ci scottiamo? Esistono una serie di soluzioni semplici e naturali, vediamone alcune.

Per lenire il bruciore dovuto alla scottatura può essere utile una doccia o un bagno con acqua fredda, alla quale è possibile aggiungere alcuni ingredienti con azione emolliente e lenitiva: un bicchiere di aceto di mele o mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio e un po’ di sale grosso, oppure un bicchiere di farina d’avena. Dopo il bagno, asciugate la pelle con molta delicatezza, onde evitare di irritarla ulteriormente. Idratate poi la cute con apposite lozioni (creme, latte doposole, gel). La crema idratante deve essere applicata anche durante i giorni successivi alla scottatura, in modo da favorire la guarigione in tempi più rapidi.

Un altro rimedio consiste nell’applicare sulle zone scottate un panno inumidito con acqua fredda: sostituitelo non appena sentite nuovamente la sensazione di calore.

Esistono poi tantissimi impacchi naturali in grado di alleviare il bruciore e calmare l’irritazione della pelle. Uno dei più conosciuti è quello all’aloe: non dovrete far altro che spalmare il gel come se fosse un normale doposole. Allo stesso modo potete usare l’olio di cocco, da applicare con l’aiuto di un batuffolo di cotone, e lo yogurt. Un altro impacco molto utilizzato è quello al cetriolo: frullate la polpa e filtratela. Applicate il succo sulla pelle del viso e/o del corpo.

Scottature da sole: prevenire è meglio che curare

Le scottature da sole, oltre ad avere effetti sgradevoli immediati (pelle che brucia, prurito, notti insonni), nel tempo causano la comparsa di rughe sulla pelle, senza dimenticare che, nei casi più gravi, raddoppiano il rischio di melanoma, un grave tumore della pelle.

Fortunatamente tutto è prevenibile, utilizzando qualche piccola accortezza.
In primis, la protezione solare. Ne esistono svariate in commercio ma la cosa principale di cui tener conto è che abbia un fattore di protezione solare non al di sotto di 30. È vero, così ci si abbronza meno rapidamente ma, la nostra pelle ce ne sarà grata nel tempo!
Evitare di esporsi al sole durante le ore più calde (12-15) limita notevolmente il rischio di scottature.
Ma, nonostante ciò, può succedere di scottarsi al sole e molto spesso non tutti sanno quali possono essere i rimedi per alleviare il dolore e limitare i danni.

Scottature da sole: i rimedi

1 Step Agire subito
Arrossamento della pelle e formicolio sono i primi segnali di una scottatura da sole. Se ci si accorge di essere in questa situazione è opportuno intervenire sin da subito per evitare che con il passare delle ore la situazione peggiori. Prima cosa da fare è sicuramente quella di ripararsi dal sole e se proprio non si può tornare a casa, meglio stare sotto l’ombrellone.

2 Step Idratare la pelle
Dopo una doccia fresca, spalmare una crema idratante o una lozione per lenire la pelle. Ripetere frequentemente per consentire alla pelle di ri-idratarsi dopo l’esposizione al sole. Se prurito e arrossamento sono molto evidenti, si può utilizzare un unguento di idrocortisone per qualche giorno sempre dopo aver consultato il proprio medico o farmacista.
Assolutamente vietato strofinare la pelle sotto la doccia per non peggiorare la situazione.

3 Step Idratare il corpo

Qualsiasi ustione non crea solo danni alla pelle ma anche a tutto il corpo, disidratandolo.
È consigliato bere molta acqua, succhi di frutta e bevande a base di sali minerali per almeno un paio di giorni, così da consentire la ri-idratazione del corpo.

Regola Aurea: Utilizzare la protezione solare, indossare cappelli ed evitare il sole, per quanto possibile, dalle ore 10:00 alle ore 16:00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.