CONDIVIDI

Peli incarniti post ceretta

Quante volte è capitato di trovarci a casa con le amiche a parlare di peli incarniti che non avevano nessuna intenzione di andare via, che si gonfiavano e a chiedere loro consiglio sentendoci rispondere “succede sempre anche a me ma non gli faccio mai niente, aspetto che passino da soli”?

Allora è questa la strada giusta, aspettare che passino da soli?

Scopriamolo!

Prima di tutto cerchiamo di capire da dove derivano questi peli incarniti e diamo loro un nome. I puntini e i brufoletti che si manifestano dopo una seduta di ceretta o dopo una qualsiasi depilazione vengono normalmente definiti come “follicolite”.

Le cause di questa sono molteplici e quasi impossibili da capire, infatti possono essere causati ad esempio da una cera molto alta o da una pelle già in qualche modo irritata.

In generale per prevenire la follicolite bisogna non effettuare la ceretta su una pelle irritata, non prendere il sole subito dopo aver fatto la ceretta, non indossare panni molto stretti dopo la seduta ed evitare qualsiasi tipo di sfregamento.

Insomma, se questi in qualche modo si manifestano, aspettare che passino da soli è uno dei modi di affrontare il problema, ma a volte sono così irritati che causano gonfiore e dolore soprattutto in zone che sfreghiamo continuamente. E allora, in quel caso, cosa bisogna fare?

Di soluzioni ce ne sono diverse, ma noi vi consigliamo di applicare sulla zona in cui si è incarnito il pelo, un po’ di Gentalyn beta. Questo vi aiuterà a far passare nel giro di 24h sia il dolore che il gonfiore.

Volendo spendere un po’ meno esiste un altro farmaco che ha lo stesso effetto del Gentalyn, che è infatti il farmaco generico del Gentalyn, e si chiama Gentamicina.

A voi la scelta!

Caterina Perilli

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.