Quando volare diventa un vero incubo.

L’ aereo come sappiamo è il mezzo di trasporto più comodo, rapido ed economico.

Niente traffico, lunghe file chilometriche e stress.  Dunque in poche ore si arriva a destinazione.

Quando però solo l’idea di salire a bordo  rende insofferenti e getta nel panico, si tratta di aviofobia, comunemente conosciuta come paura di volare.

Tensioni muscolari, dolori, tachicardia, ansia, paura di perdere il controllo, questi i sintomi che possono manifestarsi sia prima di salire a bordo che durante il volo.

La paura di volare coglie persone che apparentemente non hanno alcun tipo di disturbo psicologico o psichiatrico.

E’ generalmente associata al fattore innaturale che l’aereo  fornisce, ovvero stare sospesi nell’aria.

Durante il volo non si ha alcun tipo di controllo personale, si generano così stati d’ansia e di costrizione.

L’aviofobia è un disturbo  che coglie indistintamente tutti e a tutte le età. Inoltre è più diffuso di quanto si pensi: una persona su due soffre della paura di volare.

 Vediamo ora alcuni consigli per viaggiare sereni

Innanziutto occorre pensare  che gli aerei sono progettati per essere assolutamente sicuri

Rassicuratevi del fatto che le turbolenze derivano da fattori naturali e non sono segnali di pericolo.

Se durante il viaggio, vivete uno stato di particolare ansia, chiederete aiuto al personale di volo.  Il sostegno di persone competenti, è un fattore che genera molta tranquillità

Ai farmaci si può ricorrere quando,  la paura è davvero incontrollata e si è costretti a dover prendere l’aereo. Ovviamente consultando prima il parere di un medico.

paura di volare

4 COMMENTI

  1. ahahahah ma che è sta roba di articolo???? è più esaustiva una fiaba che comincia e finisce con il "C'era una volta…"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.