Paolo Giordano, giornalista de il Giornale, ha stilato le pagelle dei protagonisti di Amici 11, sia dei Big che di alcuni allievi. Vediamo cos’ha scritto nel suo blog all’interno de il Giornale.it sui quattro finalisti della categoria Big.

Alessandra Amoroso, la vincitrice che nessuno può contestare “Ha vinto lei e credo nessuno possa lamentarsi. E’ stata lineare, qualche volta un po’ sottotono durante le esecuzioni dal vivo, ma ha confermato di avere una marcia in più anche nei momenti di difficoltà. La formula ‘una canzone e basta’ forse non la aiuta. Ma il suo timbro di voce è assai particolare, molto duttile, destinato a migliorare con gli anni. Tra i giovani, in giro ce ne sono pochi al suo livello. Ad Amici si è rimessa in gioco con l’umiltà di una debuttante (avete fatto caso che non si è mai cambiata d’abito durante gli show?) e ha vinto con la dignità di una grande professionista.

Emma Marrone, la fuoriserie che sgomma troppo “Sanguigna.  Emma compensa con il carattere una sottile monotonia interpretativa. E ha molto coraggio, una dote che la farà andare avanti a lungo. Ha attraversato la gavetta, l’ha patita quanto basta, adesso ha le carte in regola per continuare a essere protagonista. Sul palco è una forza della natura, e si è visto anche all’Arena di Verona. Talvolta sembra una fuoriserie che sgomma un po’ troppo e perde aderenza ma dopotutto basta dosare il piede sull’acceleratore.”

Annalisa Scarrone, la sorpresa “Sorprendente. All’Arena di Verona ha dimostrato di aver iniziato il next step, il passo successivo. Nessuno ha mai messo in dubbio la sua maestosa abilità vocale, che però era nascosta talvolta dietro a un velo caratteriale, a qualcosa di imponderabile che la frenava specialmente dal vivo. Per di più credo che abbia ancora enormi margini di crescita. Con i suoi tempi.”

Marco Carta, positivo e maturo “Di lui mi ha colpito la positività. Si è preso una sventagliata di bocciature dalla giuria e ha sempre risposto con garbo, dimostrando una maturità che non mi aspettavo. Senz’altro il periodo trascorso all’interno della scuola (lui già vincitore di Amici e del Festival di Sanremo) ha consentito di limare via alcune delle (molte) imprecisioni vocali e di temperare un carattere troppo spesso. E qui e là, specialmente nei duetti, è stato all’altezza. Adesso ha il passo giusto, comunque vada.”

1 commento

  1. marco w marco ,, voi non avete cap x 1 po di acc verso di lui siete part gia' in negat verso marco,, x noi e sempre stato 1 rag educato .. certo adesso e
    grande e noi lo amiamo,, e io non sono 1 cartina. comunque grazie x le belle parole che disse alla finale a marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.