CONDIVIDI

Sta arrivando la fine dell’Europa?

Il prossimo anno potrebbe essere l’anno della fine dell’Europa di oggi.

Nello stesso anno si inasprirà la guerra la guerra dell’Occidente contro il mondo islamico, ma la fine arriverà solo nel 2043 quando a Roma verrà istituito un nuovo califfato.

E’ questa la profezia di Vangelia Pandeva Dimitrova conosciuta con il nome di Baba Vanga, un’anziana donna non vedente di origine bulgara.

La donna è poco conosciuta in Occidente, ma è considerata la “Nostradamus dei Balcani” ed è scomparsa 19 anni fa all’età di 85 anni. Ha sempre dedicato la sua vita alla chiaroveggenza.

Il 2016, quindi, potrebbe segnare l’inizio dell’occupazione da parte delle milizie jihadiste proprio in Europa.

In molti casi le profezie della sensitiva bulgara si sono in parte avverate e il margine di errore è piuttosto ridotto (15% circa).

Un sensitivo, infatti, è considerato affidabile se le sue predizioni risultano vere.

Negli anni sono stati gli eventi da lei predetti come la tragedia del sottomarino Kursk nel 2000 o l’elezione di Barack Obama a presidente degli Stati Uniti (il 44° presidente degli Stati Uniti sarà afroamericano e sarà l’ultimo della loro storia).

In merito alla situazione attuale aveva predetto “la primavera araba” ovvero una grande guerra islamica con inizio nel 2010 e l’utilizzo di armi chimiche da parte degli arabi contro gli europei. Secondo la profezia della sensitiva l’invasione potrebbe durare molti anni portando allo sterminio delle popolazioni.

Oltre a questo la sensitiva ha predetto che nel 2043 l’Europa diventerà un Califfato con capitale Roma.

Quello che è certo è che le parole della veggente non possono essere prese come verità assoluta, ma visti gli ultimi accadimenti queste premonizioni non possono non farci pensare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.