Anziana padovana dorme nel divanetto della libreria

feltrinelli padova

Padova – Ogni giorno, alle 15 in punto, nella libreria Feltrinelli di via San Francesco a Padova va in scena un “rito” davvero particolare: un’anziana signora, distinta e vestita bene, entra nel negozio, si aggira per qualche minuto tra gli scaffali, poi si accomoda su un divano e dorme per ben due ore. Questa curiosa storia, raccontata dal Gazzettino, va avanti ormai da 10 anni.

Arriva ogni giorno alla stessa ora, puntuale come un orologio svizzero. Dopo aver dato un’occhiata a qualche libro, a volte classici, altre filastrocche per bambini o la collezione dei dvd, va dritta verso il divanetto, si mette comoda e dorme per un paio d’ore.

È una buona signora, non dà fastidio a nessuno: si mette in un angolo appartato, su una poltrona al piano terra, vicino alle scale” spiega Carlo Galuppo, il direttore del negozio.

 Della sua identità non si sa nulla, ma gli abiti puliti e ben stirati portano a pensare che non sia un clochard “È una signora anziana, molto distinta e con una buona cultura. Ogni tanto compra qualche libro ma di lei non sappiamo nulla, solo che prende il tram per arrivare da noi, dichiarano le commesse.

Una scena che ha profondamente colpito Cristina Portolani, manager nel settore delle risorse umane della casa editrice “È una meraviglia, una cosa che devi vedere per rendertene conto. Quella signora che dorme tra gli scaffali è una scena straordinaria. Giangiacomo Feltrinelli sarebbe orgoglioso: se fosse qui festeggerebbe a champagne.”

L’anziana signora non è però l’unica cliente un po’ fuori dagli schemi. Una volta al mese si reca in libreria anche un clochard “Lascia buste e sacchetti fuori dal negozio, supera la porta e inizia a leggere. I suoi preferiti sono i libri di sociologia”, racconta Galuppo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.