CONDIVIDI

La sindrome dell’ovaio policistico, PCOS, è una condizione che colpisce molte donne e che porta con sé una dose non indifferente di dolore .

I risvolti negativi sono molti, ma il più difficile con cui una donna si trova a fare i conti, è la difficoltà nella ricerca di una gravidanza 
La PCOS è infatti la causa più comune di ipofertilità e cicli anovulatori.

Vi starete chiedendo cosa c’entri questa patologia con l’alimentazione.
Anche in questo caso c’entra molto!
 Questa sindrome infatti è anche uno squilibrio metabolico (non solo riproduttivo e ormonale!) con conseguente obesità, dislipidemia, diabete, gestosi e molto altro ancora.

Va da sé che la dieta per PCOS prevede spesso una perdita di peso (ma non solo!).

Molti studi hanno dimostrato come la restrizione calorica in questi casi porti a una normalizzazione dei cicli mestruali e a un miglioramento dei cicli ovulatori, quindi ad un miglioramento della capacità riproduttiva! 
.
Quali sono i punti principali della dieta per donne affette da PCOS? Vediamoli insieme:

▪️ eliminazione o comunque forte riduzione di latte e latticini
▪️ eliminazione della soia (consentita solo se bio e fermentata)
▪️ pasti a basso carico glicemico
▪️ in donne con esperienza di poliabortività occorre valutare se escludere il glutine
▪️ assunzione di proteine nobili e grassi “buoni”.

Quindi, care donne, se siete affette da PCOS o sospettate di esserlo, sappiate che è possibile migliorare tutto il quadro clinico agendo in modo diretto e specifico sull’alimentazione.

Post della nutrizionista di Alessandra Falconieri

Ovaio policistico e tiroidite

Sapete che chi soffre di problemi alla tiroide può soffire anche di ovaio policistico? Spesso si tratta di sindrome metabolica che causa anche problemi alle ovaie o all’utero.

Il problema serio quando si verifica la presenza di oviao policistico è indubbiamente il dolore durante la minzione e la difficoltà a concepire.

Cosa fare dunque in questi casi? Per capire se soffriamo di cisi alle ovaie è necessario fare un ‘ecografia altrimenti non possiamo saperlo. Una volta scoperto il problema si passa alla cura che può essere sia alimenare (come sopra citato) oppure bisognerà operarsi.

Quest’ultima azione avviene in ultima analisi.

L’ovaio che presenta cisti spesso provoca mestruazioni abbondandt e dolorose ed una seria difficoltà a concepire un bambino.

Disfunzioni ormonali: cause e patologie

Gli squilibri ormonali sono noti anche come disfunzione o disturbi ormonali. Essi sono causati dal mal funzionamento del sistema endocrino.

Facciamo quindi riferimento a tutto il gruppo di ghiandole e organi che producono ormoni.

Si producono sostanze che fungono da messaggeri e determinano le varie attività di organi e tessuti.

Tale meccanismo può però “incepparsi” e provocare le disfunzioni.

Dal momento che le ghiandole endocrine sono molteplici, anche i disturbi ormonali sono altrettanto numerosi.

Ma quali sono queste ghiandole che possono provocare tali problemi? Vediamo.

Problemi ormonali cosa provocano

Ipofisi è considerata “la centralina di comando”. Essa è regolatrice delle funzioni di altre ghiandole endocrine.

Tiroide che regola il metabolismo.

Ghiandole surrenali che regolano l’equilibrio degli elettroliti e della ritenzione idrica . Esse stimolano cuore, sistema nervoso e polmoni.

Pancreas: l’ormone più conosciuto è l’insulina che regola la concentrazione di glucosio nel sangue.

Testicoli: producono gli ormoni sessuali maschili (testosterone).

Ovaie: producono gli ormoni femminili (estrogeni e progesterone). I Paratiroidi producono il paratormone che regolamenta il metabolismo del fosforo e del calcio.

La disfunzione ormonale può essere di natura fisiologica, come i cambiamenti dovuti alla gravidanza, o patologica.

Problemi ormonali conseguenze

In quest’ultima categoria rientrano svariate malattie.

Ipopituitarismo è causato da una ridotta funzionalità dell’ipofisi.

Ipertiroidismo e ipotiroidismo sono provocati dall’iperattività o minore funzionalità della tiroide.

Ancora il morbo di Addison, sindrome di Cushing, irsutismo ricollegabili alla disfunzione delle ghiandole surrenali.

L’amenorrea e ipogonadismo sono condizioni legate alla disfunzione di ovaie e testicoli.

Diabete mellito è causato dal malfunzionamento del pancreas.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.