La Osteoporosi è una malattia che prevede che le ossa divengano progressivamente più fragili fino a potersi fratturare per traumi anche banali. Le sedi più frequenti sono il femore e la colonna vertebrale. Nel caso di fratture vertebrali è, spesso, consigliabile eseguire interventi chirurgici di iniezione di una particolare sostanza .

La sostanza è una resina acrilica, detta comunemente, cemento e viene inniettata all’interno della vertebra per rinforzarla dal di dentro. L’intervento dura pochi minuti e si esegue in anestesia locale. Il paziente, verrà dimesso il giorno successivo senza necessità di utilizzo di busti steccati.

Le fasi di tale intervento eseguito con l’ausilio di una macchina radiologica che permette l’individuazione del corretto posizionamento dei punteruoli attraverso i quali si inietterà la resina.

OSTEOPOROSI: MITI e LEGGENDE


Per quanto riguarda l’argomento Osteoporosi, possiamo agire sulla prevenzione. La prevenzione è la scelta migliore da fare, ma anche in presenza di osteopenia(pre-osteoporosi) o osteoporosi conclamata(grado lieve, moderato o severo).
Gli approcci si differenzieranno a seconda della condizione in cui versa il soggetto.
Non va dimenticato che, nonostante le donne ne siano maggiormente afflitte, l’osteoporosi colpisce anche il sesso maschile.


Da sfatare tre miti:

1) per contrastare l osteoporosi dobbiamo fare camminate e/o nuoto, insomma muoversi in genere.
2) ridurre le proteine perchè provocano ulteriori perdite di calcio.
3) assumere calcio tramite latticini e derivati, integrare solo con calcio e vitamina D.


Cosa invece bisogna fare:


1) per contrastare l osteoporosi bisogna utilizzare esercizi contro resistenza(elastici, pesi o corpo libero) ma anche esercizi a basso, medio o alto impatto pliometrico o con balzi(sempre se la situazione lo permette)

  • Esercizi specifici che migliorino cordinazione, equilibrio e reattività.
    2) aumentare l’ assunzione delle proteine invece che ridurle(quanto aumentare è soggettivo).
    3) assumere calcio da altre fonti come le acque ricche di calcio e verdure ad alto contenuto di calcio.
    4)Ok assunzione di integratori di calcio e vit D(esporsi al sole sempre quando e se possibile, con modalità specifiche per fototipo) ma prima di integrare ne vanno testati i livelli ematici per stabilire modalità e dosaggio di assunzione. Purtroppo spesso si dimentica l importanza della contemporanea e obbligatoria assunzione di vit K2 e vit C.
    5)evitare alcolici superalcolici e fumo di sigaretta.
    6)cercate di regolare il vostro stress.
    Insomma, i 4 PILASTRI DELLA SALUTE(nutrizione, esercizio fisico, gestione dello stress, supporto integrativo fitoterapico) sono, come sempre, le uniche alternative a nostra disposizione se vogliamo prevenire e curare, altrimenti l’alternativa sono i farmaci o un mix tra i 4 pilastri e i farmaci stessi, la dove il farmaco ormai non può essere eliminato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.