CONDIVIDI

Oscillococcinum informazioni

In commercio esiste un vaccino antinfluenzale omeopatico: l’Oscillococcinum. Potrebbe rappresentare un’alternativa a quello tradizionale, il quale, si sa, non è privo di effetti collaterali.

L’Oscillococcinum, a detta degli esperti, presenta infatti degli effetti collaterali piuttosto rari e lievi. Secondo i dati disponibili, solo il 3% dei pazienti ha mostrato sintomi come mal di testa e irritazione cutanea. Altri effetti riconducibili al vaccino sono affaticamento, vertigini, disturbi di stomaco e peggioramento dei sintomi influenzali. È però importante sottolineare che tale farmaco contiene zucchero, per cui chi soffre di diabete deve prestare la massima attenzione.

Sulla sua reale efficacia è impossibile pronunciarsi perché, come ben saprete, quando si tratta di mettere a confronto la medicina tradizionale con quella omeopatica, il dibattito si fa sempre molto acceso, e spesso risulta impossibile trovare un comune accordo.

In questo articolo ci limiteremo a riportare le informazioni riguardanti questo tipo di vaccino.

L’Oscillococcinum viene venduto in tubi contenenti granuli da far sciogliere sotto la lingua. Può essere somministrato sia per la prevenzione che per la cura dei sintomi influenzali.

Le modalità di somministrazione variano a seconda dello scopo per cui viene utilizzato: per prevenire si assume una dose alla settimana per un periodo che va da ottobre sino a marzo inoltrato; in caso di comparsa dell’influenza, invece, si coniglia di assumere una dose di mattina e una di sera, per 1-3 giorni.

L’Oscillococcinum dovrebbe essere assunto lontano dai pasti: 15 minuti prima o un’ora dopo.

Dal momento che la somministrazione varia anche da adulto a bambino, è necessario seguire scrupolosamente le indicazioni dell’omeopata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.