CONDIVIDI

Come usare l’ombretto blu

Bellissimo nell’abbigliamento, ma al centro di opinioni opposte per quanto riguarda il make-up. Truccarsi di blu, e nelle sue varie sfumature, non è semplice, bisogna stare attenti a dosare e sfumare al meglio l’ombretto, in caso contrario l’effetto Fata Turchina è dietro l’angolo.

Se amate questo colore, ecco alcuni consigli per utilizzarlo nel make-up, in modo da non commettere errori. Ogni tonalità necessita di accorgimenti diversi.

Celeste: per esaltare questa nuance è bene preparare la pelle con un primer illuminante e schiarirla di circa mezzo tono con un fondotinta adatto. In questo modo il celeste si adatterà sia alle more che alle bionde e alle castane.

Blu navy: perfetto in coppia con il dorato, sopratutto se si ha carnagione e capelli scuri. Il blu da solo, invece, sta particolarmente bene alle castane e alle bionde. Per ottenere un perfetto trucco blu-dorato, procedete in questo modo. Applicate l’ombretto blu lungo il contorno dell’occhio con un pennellino piatto a lingua di gatto, in modo da ottenere un tratto preciso. Dal momento che gli ombretti blu sono molto pigmentati, si consiglia di utilizzare poco prodotto alla volta, con un tocco leggero. Ultimato questo primo passaggio, prendete la matita dorata e stendetela sulla palpebra, poi sfumatela.

Verde acqua: anche in questo caso è necessario schiarire la pelle prima di procedere con l’applicazione dell’ombretto. Questa tonalità ha il potere di rinfrescare lo sguardo e il viso.

Blu denin: adatto alla pelle scura e olivastra. Perfetto in coppia con il rosa, da applicare sopra il blu dopo la stesura, per poi sfumarli. Le labbra sarebbe meglio lasciarle al naturale o con un gloss trasparente.

Le varie tonalità del blu stanno bene con altri colori, come il bianco, il verde, il lilla, l’argento e, come già abbiamo visto, il rosa e il dorato.

Gallery

[df-gallery url=”https://www.wdonna.it/gallery-item/ombretto-blu-foto”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.