CONDIVIDI

Dal 1° settembre, sui bugiardini di alcuni medicinali ci sarà un nuovo simbolo. Comparirà infatti un triangolo rovesciato nero, accompagnato dall’invito a segnalare eventuali effetti collaterali.

Questo è quanto ha deciso la Commissione europea, su indicazione dell’Agenzia europea del farmaco, per migliorare il suo sistema di farmacovigilanza, al fine di individuare reazioni che non sono emerse durante le sperimentazioni che precedono l’autorizzazione.

Il  triangolo  comparirà in tutti i farmaci approvati a partire dal 2011 che contengono un nuovo principio attivo, o che si basano su prodotti biologici, come i vaccini e i derivati del plasma.

Il nuovo simbolo è dunque  un invito a fare attenzione e a rivolgersi al proprio medico in casodisturbi imprevisti.

«La decisione fa seguito una discussione che si svolge già da diversi anni in Europa – osserva Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano -. Saranno contrassegnati per esempio i nuovi anticoagulanti e i nuovi farmaci anti epatite C, i vaccini antinfluenzali e alcuni medicinali per l’Aids».

La presenza del triangolo non significa  che si tratta di prodotti pericolosi, ma esprime la necessità di ulteriori dati, che saranno così più facilmente segnalati e condivisi.

bugiardino

 

1 commento

  1. Suona molto come “”Dobbiamo risparmiare, quindi investiamo meno in ricerca e poi testiamo il prodotto sul campo, a spese del paziente…intanto che importa !! “”
    A me sembra eccessivo !!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.