Una nuova scossa di terremoto è stata avvertita distintamente alle 4.47 di questa mattina, venerdì 3 febbraio, tra l’Umbria e le Marche. La magnitudo rilevata dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) è di 4 gradi.

Secondo i primi rilevamenti la scossa ha avuto ipocentro a 6 km di profondità nelle vicinanze di Monte Cavallo in provincia di Macerata e di Preci in provincia di Perugia. 

La seconda scossa

Alle 5:10 poi c’è stata una seconda scossa con magnitudo di 4.4. Anche per questa seconda scossa è stato accertato che si tratta di una scossa piuttosto superficiale.

In corso gli accertamenti della Protezione Civile

Proprio in questi momenti la Protezione Civile sta effettuando tutti i rilievi del caso per verificare la presenza di eventuali danni superficiali prodotti dalle scosse di questa notte. 

Al momento non si ha notizia di nuovi crolli.

Numerose scosse di assestamento

Le due scosse più forti delle 4.47 e delle 5.10 sono state seguite da numerose repliche di assestamento. Una delle più forti, magnitudo 3.8, si è verificata alle 6:10.

Tutte queste scosse seppur più lievi sono state di magnitudo superiore ai tre gradi sulla scala Richter.

Questi fenomeni non sono purtroppo una novità per tutta l’area del maceratese. Anche nei giorni scorsi L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia aveva registrato diverse scosse.

Dal 26 ottobre, infatti, l’area del maceratese è sempre stata attiva e da quel momento si è attivata una lunga serie di scosse che ha portato a quella più forte della fine di ottobre.

Varato il terzo decreto

Nelle ore antecedenti alla nuova scossa di terremoto il Consiglio dei Ministri ha varato un terzo decreto terremoto, resosi necessario in seguito alle forti scosse dello scorso 18 gennaio.

L’obbiettivo principale di questo decreto è la semplificazione delle procedure per quanto riguarda le casette, le macerie e le scuole.

Al vaglio anche un pacchetto di aiuti per le imprese.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.