CONDIVIDI

Batteri negli auricolari

Prestare gli auricolari è una prassi comune, ma in tanti ignoriamo i pericoli che si celano dietro questo atto apparentemente innocuo. Diversi studi hanno infatti messo in evidenza la quantità di batteri che tende ad annidarsi in questi apparecchi.

Le orecchie sono piene di cellule morte e batteri in quanto il cerume, benché innocuo, ha una consistenza appiccicosa, pertanto incline a intrappolare germi e polvere.

Inoltre, gli auricolari, oltre a stare nelle orecchie, vengono riposti nelle tasche dei pantaloni, nelle borse e nei cassetti, incrementando così il loro livello di sporcizia.

Condividerli, dunque, vuol dire introdurre altri batteri. Il che non giova assolutamente alla nostra salute.

Auricolari e salute

Una ricerca indiana ha individuato la presenza di stafilococchi e streptococchi emolitici negli auricolari, batteri responsabili dell’infiammazione del canale uditivo esterno o dell’orecchio. Il rischio aumenta in presenza di lesioni anche minime.

Pulizia auricolari

Il pericolo di queste conseguenze attribuisce particolare importanza alla pulizia periodica degli auricolari. L’ideale sarebbe disinfettarli prima e dopo ogni utilizzo in caso di condivisione, mentre per un uso personale basta una volta alla settimana. È sufficiente utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di disinfettante a spruzzo o alcol denaturato.

auricolari-orecchie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.