Nina Moric ha recentemente rilasciato un’intervista a Chi, nella quale ha espresso il desiderio di tornare presto a lavorare sul serio per dimostrate chi è diventata “Una Nina diversa, che ha la testa e usa la testa.”

Si vergogna di alcune cose fatte o dette in passato “Se penso alle liti in tv, agli attacchi con Fabrizio Corona, Lele Mora, Belen. Se penso a me che dichiaro di fare l’amore sette volte al giorno con il mio ex. Be’, mi faccio un po’ pena, arrossisco e mi vergogno. Direi: patetica! Se potessi tornare indietro cancellerei tutto ma… andiamo avanti!”

Non rinnega il suo matrimonio con Corona “Non rinnegherò mai l’Italia e nemmeno Corona perché ho avuto questo dono divino. Se tornassi indietro non lo risposerei, o meglio, lo farei solo perché mi ha dato Carlos. Mio figlio è il mio respiro, la notte dormiamo abbracciati.” “Fabrizio non lo odio – aggiunge – Gli voglio bene. Spero non vada in carcere, ma se dovesse succedere affronteremo la cosa da famiglia. Solo che non saprei come spiegarlo a Carlos.”

Spiega cosa la renderebbe davvero felice “Vorrei lavorare, rivoglio quell’opportunità che mi è stata tolta. La mia immagine è bella, forte, sana e pulita. Tutti si sono dimenticati chi sono e che cosa ho fatto. Prima di arrivare in Italia sfilavo per Chanel, Versace, Yves Saint Lauren.”

Dopo Corona, la Moric ha avuto una storia con Pasquale Granata “Sono single dopo la storia con Pasquale. Ci siamo amati, mi ha dato tanto, ma io sono una cavalla selvaggia e vorrei sempre vivere a mille. Non è riuscito a domarmi.”

Nessuna relazione con Davide  Lippi, con il quale è stata recentemente paparazzata “Eravamo in discoteca, ci stavamo divertendo. È solo un amico. Tutto qui.”

In attesa dell’ottavo… “Nella mia vita ho avuto solo sette uomini. Sfido chiunque a dimostrare il contrario. Aspetto l’ottavo, sperando che sia quello definitivo. Il mio cuore è speranzoso.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.