CONDIVIDI

Nuova scossa di terremoto

Stamattina alle 5.11, sul territorio maceratese si è registrata una nuova scossa di terremoto di magnitudo 4.6. L’epicentro è stato rilevato a 2 Km da Muccia, in provincia di Macerata; l’ipocentro invece a 9 Km di profondità.

Oltre che nelle Marche, la scossa di terremoto è stata avvertita anche in Umbria, in parte della Toscana e nel Lazio. Fortunatamente non si sono registrati feriti, ma c’è stato il crollo del piccolo campanile della chiesa del ‘600 di Santa Maria di Varano a Muccia. 

Alla prima scossa, ne sono susseguite altre 10, tra cui due di magnitudo 3.5 alle 5.46 e alle 6.03. Quest’ultima ci fa sapere l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha avuto ipocentro  a 2 chilometri da Pieve Torina, in provincia di Macerata.

E proprio in a Piave Torina, sono state chiuse anche le scuole. Il sindaco del paese ha così dichiarato: Oggi chiudiamo le scuole. Abbiamo dei danni e stiamo verificando anche le Sae (soluzioni abitative in emergenza, ndr)”

Dopo la scossa, anche Trenitalia ha deciso di sospendere per precauzione  la circolazione ferroviaria sulla linea Civitanova-Albacina. Per un’altra tratta della ferrovia, tra Macerata e Albacina, si prevede invece la riattivazione in mattinata.

La scossa di terremoto è stata avvertita in maniera molto forte anche a Norcia, città già umbra già colpita dal sisma nel 2016. È scattata subito l’allerta, e i vigili urbani assieme ad altre forze dell’ordine hanno subito avviato una ricognizione sul territorio, che per fortuna è risultata negativa. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.