CONDIVIDI

Come combattere le nausee durante la gravidanza

La nausea è uno dei sintomi più comuni tra le donne in gravidanza, colpisce infatti tra i 50 e il 90% delle gestanti. Solitamente si parla di “nausee mattutine”, ma si tratta di un definizione pressoché errata perché tale disturbo può presentarsi nell’arco dell’intera giornata. Generalmente compaiono durante il primo trimestre, ma in alcuni casi (circa il 20%) si protraggono molto più a lungo, fino a interessare tutta la gravidanza. Solo in rari casi raggiungono livelli di intensità talmente elevati da rendere necessario il ricovero in ospedale: si parla di iperemesi gravidica e riguarda l’1% delle gestanti.

Le cause

Perché si presentano queste nausee? Le ragioni non sono totalmente chiare, ma molto medici sostengono che tale fenomeno debba essere ricollegato alle modifiche ormonali legate alla gravidanza, in particolare all’aumento degli estrogeni e dell’ormone beta HCG. Altre cause possono essere individuate al di fuori della gestazione, come in malattie del fegato o della tiroide.

Tutte le donne sono potenzialmente esposte a questo tipo di disturbo, ma esistono dei fattori di rischio che possono aumentare le probabilità:

  • Soffrire di nausee e vomiti già prima della gravidanza, magari in rapporto a vari malesseri (mal d’auto, mal di mare), emicrania o odori forti.
  • Aver sofferto di tale disturbo anche in una precedente gravidanza.

Come combatterle

Raramente le nausee in gravidanza necessitano di una vera e propria terapia, solitamente si apportano una serie di modifiche al proprio stile di vita, in modo tale da ridurre i fattori che possono scatenare tale fenomeno. Vediamo i consigli più diffusi: cercate di mangiare qualcosa prima di alzarvi dal letto, come cracker o un pezzo di pane tostato; fate dei piccoli spuntini durante la giornata in modo da non restare a stomaco vuoto, condizione che potrebbe intensificare le nausee; scegliete alimenti solidi, ricchi di carboidrati, poveri di grassi e facili da digerire (pasta, pane, riso, cereali). Possono rivelarsi utili quelli contenenti zenzero.

nausea gravidanza.

Evitate i cibi speziati, eccessivamente liquidi e oleosi; prestate attenzione agli odori e ai sapori: eliminate quelli che sembrano provocarvi la nausea; tempo permettendo, prendete boccate d’aria fresca; può essere utile mangiare qualcosa prima di mettersi a letto; cercate di bere molto. Se fate fatica a bere acqua, optare per bevande zuccherate o aromatizzate allo zenzero; può essere d’aiuto tenere in bocca una caramella dura, una chewing-gum o una mentina; alcuni consigliano i ghiaccioli; portatevi sempre appresso spazzolino e dentifricio: la sensazione di “bocca pulita” può rivelarsi un valido alleato contro la nausea; potreste non tollerare più neanche il vostro profumo preferito.

Alcuni medici consigliano i braccialetti antinausea: si tratta di un rimedio naturale e particolarmente indicato per chi non riesce ad assumere nessun rimedio per via orale. L’ideale sarebbe indossarli fin dal risveglio e tenerli durante la giornata. La loro efficacia non è però garantita in tutti i casi, alcune donne, infatti, non hanno riscontrato nessun beneficio.

Quando andare dal medico

La tipica nausea della gravidanza non comporta nessuna complicazione né per la futura mamma né per il nascituro, ma può rappresentare un problema più serio quando impedisce alla donna di alimentarsi e idratarsi a dovere. In questi casi è opportuno recarsi dal medico, sarà poi lui a decidere per un eventuale ricovero in ospedale, con conseguente somministrazione di liquidi per via endovenosa e farmaci antinausea.

nausea-in gravidanza-

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.