La città di Lecce è costituita da numerosi borghi affascinanti, ricchi di storia, cultura, tradizioni e soprattutto di un vasto patrimonio paesaggistico.

Tra i paesi più rinomati del Salento, troviamo certamente Nardò.

Qui si ha la possibilità di scovare una serie di luoghi religiosi secolari (pensate, anche appartenenti all’epoca medievale), torri, masserie e palazzi storici.

Ovviamente, oltre ai luoghi d’interesse, non manca il buon cibo tipico pugliese… ma di questo ve ne parleremo successivamente.

Adesso, scopriamo tutto ciò che dovreste assolutamente visitare in un tour a Nardò!

Luoghi di culto

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, a Nardò non mancano certamente i luoghi di culto.

Pertanto, avrete l’opportunità di ammirare tantissime cattedrali e chiese, come ad esempio: la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la Chiesa dell’Immacolata, la Chiesa di San Domenico e la Chiesa di Santa Chiara. Scopriamole nel dettaglio!

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è certamente una delle strutture religiose più importanti di Nardò.

Essa è situata dove un tempo era presente la chiesa basiliana di Sancta Maria de Nerito. Quest’ultima, risalente al VII secolo, fu realizzata da alcuni monaci orientali che erano fuggiti dalle persecuzioni.

Tuttavia, qualche secolo dopo con l’arrivo del Medioevo, essi vennero rimpiazzati dai monaci benedettini, i quali decisero di dar vita all’attuale cattedrale. Ovviamente, nel corso della storia ci sono stati tantissimi restauri, anche a livello stilistico.

Dal punto di vista architettonico, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, ha un impianto a tre navate e sulle pareti sono presenti vari affreschi, come ad esempio quelli del Cristo in trono che benedice alla greca (risalente al 1300), di San Nicola, della Vergine col Bambino (del XVI secolo), di sant’Agostino (appartenente al 1400 circa) e della Madonna delle Grazie (a opera di Baiulardo, nel XIII secolo).

Ma non è tutto. Qui avrete modo di ammirare il famoso Cristo Nero, ossia un crocifisso dai toni scuri, realizzato con legno di cedro ed appartenente al 1200.

Chiesa dell’Immacolata

Rispetto alla precedente, la chiesa dell’Immacolata è molto più recente e risale alla fine del ‘500.

Però, a dir la verità questo luogo di culto sorge su alcuni resti di una struttura medievale. Inoltre, all’inizio non portava l’attuale denominazione ma era in onore a San Francesco d’Assisi.

La situazione cambiò quando avvenne la consacrazione all’Immacolata dal 1830 per poi essere affidata alla confraternita (che porta lo stesso nome).

A livello stilistico, l’interno della chiesa è davvero molto interessante, poiché presenta numerosi resti in stile barocco e alcuni tratti che fanno pensare ad una serie di restauri, avvenuti nei secoli successivi.

Chiesa di San Domenico

Un altro luogo di culto è la chiesa di San Domenico, la quale fu costruita dai domenicani verso la fine del ‘500.

Tuttavia, alcune sue componenti, andarono incontro a distruzione verso la metà del XVIII secolo, per via di un brutto terremoto.

Oggi però, è possibile comunque scovare diversi resti del passato, ma anche alcuni risalenti al periodo successivo al tragico evento e che si rifanno ai canoni architettonici controriformisti.

Mentre la facciata presenta tratti sia antichi che più moderni, all’interno possiamo trovare alcuni altari, come ad esempio quello contenente i misteri (noto come Madonna del Rosario) di Antonio Donato D’Orlando.

Inoltre, non molto distante da qui, è situato il convento dei Domenicani, rivisitato dopo il terremoto del 1743 da Ferdinando Sanfelice.

Chiesa di Santa Chiara

Infine, tra le testimonianze religiose più influenti di Nardò, troviamo la chiesa di Santa Chiara.

Essa è collegata al convento delle clarisse, costruito intorno al 1400. Pertanto, si parla di vero e proprio complesso monastico, dove la chiesa ha avuto numerosi rifacimenti (ad esempio tra il 1700 e il 1800, sempre in seguito al famoso terremoto).

In termini architettonici, la chiesa di Santa Chiara ha una facciata a due ordini e al suo interno sono presenti numerosi altari barocchi ad esempio, quello in onore a San Michele Arcangelo, al Crocifisso, a San Francesco Saverio, a Santa Chiara a sant’Antonio di Padova, e a San Francesco d’Assisi.

Altri luoghi religiosi

A Nardò, avrete la possibilità di visitare tantissimi altri luoghi religiosi, come ad esempio:

  • La chiesa della Beata Vergine Maria del Carmelo
  • La chiesa di Santa Maria della Purità
  • Chiesa di Sant’Antonio da Padova
  • Chiesa di San Trifone
  • La chiesa di San Giuseppe Patriarca
  • Chiesa di Santa Teresa
  • Cripta di Sant’Antonio Abate
  • Madonna della Grottella
  • Chiesa dei Santi Medici Cosimo e Damiano

Ma anche:

  • Chiesa di Santa Maria Incoronata con annesso convento (del XVI secolo)
  • Chiesa di Santa Sofia (del XVI secolo)
  • La Chiesa di San Bartolomeo (risalente al XVII secolo)
  • Chiesa di San Francesco da Paola (del XVII secolo)
  • Chiesa di Santa Maria della Rosa (risalente al XVII secolo)
  • Chiesetta di San Lorenzo (del XVII secolo)
  • Chiesetta di Santa Croce (del XVII secolo)
  • Chiesa di San Giovanni Battista (costruita tra il XVII e il XVIII secolo)

Nardò luoghi d’interesse

Passeggiando per Nardò, avrete modo di visitare un affascinante centro storico, ricco di vie che rimandano al passato.

Qui, non mancano di certo bar, locali, e piazze, che spesso si rivelano dei punti di ritrovo anche per i più giovani. Infatti, non troverete soltanto ristoranti di “vecchio stampo” ma anche luoghi più moderni, in cui poter fare un gustoso aperitivo nel tardo pomeriggio.

Inoltre, a Nardò sono presenti diversi palazzi storici (come ad esempio quello vescovile) e altri rimodernati e sedi burocratiche (comune, poste e via dicendo).

Nardò torri

Come alcuni di voi già sanno, a Nardò sono presenti varie torri, tra cui:

  • La torre del Fiume di Galatena
  • Torre Santa Caterina
  • Torre dell’Alto
  • La torre Uluzzo (detta anche Crustano)
  • Torre Inserraglio o Critò
  • La torre Sant’Isidoro
  • Torre Squillace

Nardò curiosità

In passato, questo borgo salentino è stato il “background” di una serie di riprese cinematografiche, tra cui:

  • L’immagine del desiderio
  • La posta in gioco
  • Il padre delle spose
  • La terra
  • Cugini carnali
  • L’Anima Gemella
  • Una donna contro tutti – Renata Fonte
  • Il peccato e la vergogna 2
  • Il Prefetto di Ferro
  • Walking on Sunshine
  • Sei mai stata sulla luna?

Nardò cosa mangiare

Per quanto riguarda il cibo, a Nardò potrete assaggiare una serie di pietanze tipiche della Puglia e del Salento, come ad esempio:

  • Le orecchiette
  • La puccia salentina
  • I calzoni
  • I pasticciotti
  • La pitta di patate

E tanto altro ancora…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.