CONDIVIDI

Narcisismo: sintomi e cure

Pensate di essere narcisisti o sospettate che qualcuno dei vostri amici lo sia? Vediamo insieme quali sono i tratti caratteristici del cosiddetto disturbo narcisistico della personalità, come si manifesta, quali sono le possibili complicanze e le tipologie di cura esistenti.

Cos’è il disturbo narcisistico

Si tratta di un disturbo della personalità piuttosto complesso, sia per la sintomatologia che per le tipologie di trattamento. I principali tratti di questo disturbo sono: idea grandiosa di sé, costante ricerca di ammirazione e mancanza di empatia. I narcisisti si ritengono delle persone uniche e speciali, superiori agli altri. Tendono ad esaltare le proprie capacità e successi, sottolineando l’inferiorità delle altre persone, apparendo così spesso presuntuosi. Si aspettano di avere sempre lodi e approvazioni, rimanendo contrariati quando non ricevono i complimenti che pensano di meritare, questo atteggiamento li porta a reagire negativamente alle critiche, con rabbia o con vergogna.

L’alta considerazione di sé li porta a volersi circondare esclusivamente di persone che ritengono alla loro altezza, persone non ordinarie ma speciali come loro, in grado di capire quanto valgono, capacità che non può, a loro avviso, appartenere a individui comuni. Pensano che tutto gli sia dovuto, pretendono trattamenti di favore e soddisfacimento dei loro bisogni: se non vengono soddisfatti, possono diventare furiosi.

Il loro atteggiamento li porta a sfruttare e manipolare le persone si avvicinano agli altri e stringono amicizie solo con chi si pone in loro ammirazione ed è disposto a soddisfare ogni loro bisogno, per poi essere disprezzati quanto smettono di svolgere tale compito. Tali individui peccano quindi di empatia, sono cioè incapaci di stringere legami sinceri e soprattutto di mettersi nei panni degli altri e riconoscerne sentimenti e necessità. Sono spesso freddi e distaccati, incuranti dei dispiaceri e della sofferenza che possono infliggere a causa del loro comportamento.

Sono poi propensi a sviluppare smanie di successo e potere e ad essere invidiosi degli altri e dei successi altrui. Ciò li porta a sminuire i risultati e i traguardi delle altre persone.

narcisismo1

Come si manifesta

Il disturbo narcisistico di personalità fa la sua comparsa solitamente nella prima età adulta, anche se i suoi tratti caratteristici possono presentarsi già durante l’adolescenza. Tende a colpire prevalentemente il sesso maschile (circa il 50-75% degli individui). Le tipologie di manifestazione possono essere differenti. La maggior parte degli individui che si rivolgono al psicoterapeuta presentano una condizione di forte depressione scatenata da relazioni complicate o dalla fine di esse, da difficoltà o mancati riconoscimenti in ambito professionale, insuccessi che sminuiscono le loro ambizioni e il senso di grandiosità. Ciò genera un senso di disperazione e frustrazione, sentimenti che possono sfociare in atteggiamenti aggressivi verso se stessi e gli altri, giudicati incapaci di soddisfare le loro aspettative o addirittura invalidanti.

Complicazioni

Tra le complicanze ci possono essere: abuso di sostanze stupefacenti o di alcol, depressione, comportamenti autolesivi, disturbi alimentari, difficoltà nelle relazioni, problemi sul posto di lavoro o a scuola.

Come si cura

Esistono diverse tipologie di trattamento per il disturbo narcisistico della personalità. La Terapia Cognitivo-Comportamentale: volta a identificare modalità di pensiero disfunzionali e a sostituirli con altre più adattive e realistiche, come quello “del tutto o niente”, cioè la tendenza dei narcisisti a considerarsi o grandiosi o totalmente privi di valore.

La Terapia Metacognitiva Interpersonale, invece, tende a: promuovere l’autoriflessività, cioè la capacità di accedere a emozioni e pensieri; ricostruire gli schemi sé/altro disfunzionali e sostituirli con altri più adattivi; ridurre la tendenza del paziente a regolare le proprie scelte solo sulla base di valori o desideri finalizzati all’incremento dell’autostima; promuovere l’agency, cioè far riscoprire al paziente ciò che gli piace.

narcisismo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.