CONDIVIDI

Da poco approdato in Italia e reso gratuito ( prima per poter accedere alle playlist era richiesto un abbonamento di circa 10 euro al mese sia da smartphone che da Pc) Spotify è già nelle prime posizioni mondiali come radio online, seguita da iTunes Radio e Pandora.

Spotify è disponibile sia via web, che come app da scaricare su smartphone e tablet.

Mentre sul pc è possibile ascoltare qualsiasi brano on demand, per quanto riguarda i cellulari si tratta di un ascolto in modalità “shuffle”, ovvero si può scegliere un artista in particolare lasciando però che sia il sistema a proporre un brano (tutto ciò anche in modalità offline, ovvero senza connessione di rete).

Daniel Ek, amministratore delegato di Spotify ha dichiarato: “Vogliamo dare accesso alla gente allo streaming legale. Gli utenti premium continueranno a usufuire della musica offline, ascoltare i brani scelti e senza pubblicità. Il nostro obiettivo è risvegliare l’amore della gente per la musica”.

Spotify è oggi presente in 55 paesi europei, fu lancianto nel 2008 in Svezia e si sta espandendo nel resto del mondo, anche in Sud America. Attualmente conta oltre 24 milioni di iscritti, i quali possono accedere ad una libreria musicale di oltre 20 milioni di brani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.