CONDIVIDI

Equitalia cessa la riscossione delle multe stradali.

Da lunedì prossimo la gestione delle multe stradali dei comuni piomberà nel caos. Nessuno infatti le potrà più riscuotere.

Solo 2000 comuni su 8000 si sono adeguati alla scadenza del 20 maggio,  “mettendosi in proprio”, poichè  Equitalia non si occuperà più della riscossione.
Da circa due anni  si sapeva di questa scadenza, ma è stata ignorata nella maggior parte dei casi. Il risultato? Molti automobilisti potranno strappare la contravvenzione con la certezza di passarla liscia.

Il fatto non riguarda solo le multe per le infrazioni stradali, ma anche tutte le  tasse comunali, inclusa quella dei rifiuti.

Ogni anno i Comuni producono verbali per 1,4 miliardi. Dunque il rischio concreto è l’anarchia fiscale.

Comuni di regioni come la Lombardia e Toscana hanno già affidato la riscossione a società private, ma in generale la situazione non è delle migliori.

Nel governo, avanza l’ipotesi di chiedere a Equitalia di riprendere in mano la situazione per evitare seri danni a molti bilanci locali.

E ora cosa accadrà? Il problema è particolarmente delicato sul fronte delle multe. Spesso oggetto di valanghe di ricorsi da parte degli automobilisti.

multe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.