CONDIVIDI

Selvaggia Lucarelli Facebook su Monsignor Charamsa:
“Il prete fa coming out e tutti a dire che bravo. Poi si scopre che cinque giorni prima aveva già fatto le foto da piacione con l’orologio in vista come Corona e ha in uscita un libro. Il coming out non era “Sono gay”, era “Sono in cerca di popolarità”. Che tristezza.”
prete gay libro

I commenti sotto al Post:

Da gay praticante posso trovarmi d’accordo con il suo messaggio che forse è ora per la chiesa di ammettere che l omosessualità esiste come condizione umana tanto da trovarsi maggiormente radicata proprio al suo interno. Che poi lui abbia un compagno e voglia vivere la sua vita è un discorso che non può combaciare con le sue stesse scelte di vita. Altrimenti dovrebbero averne anche tutti i preti e le suore eterosessuali. Strumentalizzare l omosessualità come scusa per altri fini non è giusto come non è giusto strumentalizzare la religione. Poteva lanciare un messaggio d amore per aiutare la comunità gay e invece, come le trans nude ed ubriache dei gay pride, non fa altro che renderci ancora più vulnerabili alla pubblica opinione. Mi dispiace Uccello di rovo, hai fatto Na cazzata!

Ho più volte ribadito che il fatto che sia gay non sposta nulla. A me da fastidio che da 19 anni abbia un compagno che mantiene con i soldi della chiesa, quindi venendo meno ai suoi voti. Il clamore perchè ammette di essere gay non lo capisco. Mi fa rabbia come se un prete etero avesse confessato di avere una compagna. Poi che lui sia un “paraculo” lo abbiamo capito tutti. Anche se mi sa tanto di bomba a orologeria.

Triste davvero; ammetto che mi era piaciuto il gesto, mi piacciono le persone che hanno coraggio. OK il coraggio lo ha avuto lo stesso ma da un prete mi sarebbe piaciuto più un gesto coraggioso “per vocazione” che per calcolo.

A volte mi sorge il dubbio di essere un po’ troppo naïf (ma poi mi coglie un pensiero cinico e bilancio :-)) Buona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.