CONDIVIDI

Modella muore durante intervento estetico al viso.

Raquel Santos, una modella brasiliana di 28 anni è morta la scorsa notte a Rio de Janeiro.

La giovane modella, madre di due figli, è stata trasferita d’urgenza in seguito ad un arresto cardiaco dalla Clinica Wagner Moraes, in ospedale, dove è morta poco dopo.

Raquel Santos aveva deciso di sottoporsi all’intervento di chirurgia plastica iniettando del filler per rimuovere i segni della risata ed era particolarmente ossessionata dal suo aspetto fisico. Proprio per questa ossessione aveva deciso di sottoporsi alla procedura anche se con qualche timore per l’esito dell’intervento.

Una delle amiche ricorda al sito ‘Brazil’s G1’ che  la modella “si preoccupava molto del suo aspetto esteriore. A volte non ci diceva niente, si sottoponeva a interventi senza avvisarci, non potevamo fare niente. Era vanitosa, ossessionata dall’apparire bella. Lavorava sodo ed era dipendente dagli allenamenti e dalla chirurgia estetica”.

Queste le parole del fidanzato Gilberto Azevedo: “Era attratta da tutto e voleva sempre di più. A me piaceva così come era ma lei voleva sempre di più. Fumava molto e si iniettava dei farmaci prima di andare in palestra. Era una persone felice, solare e piena di sogni. Tutto quello che desiderava era diventare una modella”.

Wagner Moraes, il chirurgo plastico delle dive, ha dichiarato al quotidiano Extra che la modella faceva uso di steroidi anabolizzanti, per cui la causa della morte non sarebbe il filler. Gli steroidi anabolizzanti, sono ormoni come il nandrolone e il testosterone. Possono essere utilizzati in ambito medico nella cura di alcune forme di osteoporosi o artrite reumatoide. Spesso però sono utilizzati anche dagli atleti per aumentare la massa muscolare e l’assunzione in ambito sportivo, senza prescrizione medica, è considerata doping.

Ora sulla morte della ventottenne, finalista dell’ultimo concorso ‘Musa do Brasil’, sta indagando la Polizia. In particolare si vuole scoprire se lo steroide, utilizzato dalla modella prima della palestra, possa aver contribuito a causarne il decesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.