Michelle Hunziker e il Festival di Sanremo

Mancano ancora due mesi all’edizione numero 65, ma dopo l’ufficializzazione dei cantanti Big che saliranno sul palco dell’Ariston, il Festival di Sanremo 2015 è entrato nel vivo.

Al guidare la kermesse canora ci sarà Carlo Conti, al suo fianco, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbero esserci Emma Marrone e Arisa. Non le solite showgirl, dunque, ma due cantanti, entrambe vittoriose al Festival: Arisa nel 2009 con Sincerità (in gara tra le nuove proposte) e con Controvento nel 2014, Emma nel 2012 con Non è l’inferno.

Sono tante le vallette che si sono susseguite sul palco dell’Ariston in tutti questi anni, tra loro anche Michelle Hunziker. Era il 2007 e a condurre la 57esima edizione del Festival c’era Pippo Baudo.

“Quando io sento la parola Sanremo, mi ricordo l’emozione del giorno in cui mi fu chiesto di farlo. Avevo solo 30 anni, lo feci con Pippo Baudo e per me fu come un traguardo”, ha raccontato nel corso di un’intervista a Rai.tv,

Una Michelle Hunziker che a stento riuscì a trattenere le lacrime, emozionatissima perché per lei fu la realizzazione di un sogno “Tutto gira intorno al Festival, sembra che fuori non ci sia più nient’altro. Il bello di Sanremo è anche quello: ogni piccola cosa viene enfatizzata a mille. Come la mia caduta, una semplice scivolata. Tutto fa rumore.”

Oggi è un Festival diverso “Io lo vedo molto cambiato. Si tenta sempre, giustamente, di portare un po’ di attualità e modernità, però, secondo me ci sono delle cose che non vanno cambiate. È come una bella spaghettata: non puoi provare a farla moderna perché ti vengono dei gusti strani. Per me Sanremo è così. Sanremo deve lanciare cantanti e dare spazio alla musica. Ovviamente è bello che se ne parli e che si crei anche un po’ di polemica.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.