CONDIVIDI

Meches californiane per donare nuova luce ai capelli

Con in termine meches californiane s’intende una tecnica di decolorazione che vi permette di ottenere un bel colore sfumato e luminoso. 

Le meches , soprattutto quelle californiane, sono un ottimo modo per donare nuova vita ai vostri capelli e renderli molto meno spenti. 

Con le meches vi sarà possibile cambiare look senza però stravolgere troppo il vostro colore di capelli naturale.

Che cosa sono le meches californiane

Le meches californiane sono nate negli anni ’70 grazie a Jean Dessange e, negli ultimi anni, sono diventate assolutamente un trend.  Esso è infatti oggetto di discussione caldo tra blogger, soubrette, it girl e trend setter più importanti al mondo. 

Si tratta di un mix di tutte le nuove tecniche di colorazione e schiaritura per capelli che mirano a ricreare un look del tipo capelli dopo l’estate al mare“.

Queste tecniche consistono nello schiarimento graduale delle lunghezze, mentre le radici rimangono del colore di partenza.

L’effetto è luminoso e naturale, come dato dal sole, ed è indicato sia per capelli chiari che scuri.

Vantaggi delle meches californiane

Questa tecnica non è molto invasiva e i danni lasciati dalla decolorazione sono minimi.

Si ha anche il vantaggio di eliminare l’odiosa ricrescita perché il trattamento consente di mantenere alla radice il proprio colore naturale. Le meches durano poi molto a lungo, circa 3 mesi.  

Questo bellissimo effetto, però, con i lavaggi può  attenuarsi e opacizzarsi. Per questo motivo è bene utilizzare prodotti che possono aiutare a prolungare la lucentezza come per esempio: Semi di lino, Olio di Argan, Maschere nutrienti e protettive per il colore, anti giallo e anti crespo. 

Meches e lunghezza capelli

Le meches californiane sono adatte ad ogni tipo di lunghezza abbiate. Sui capelli corti le meches renderanno ancora più bello e sbarazzino il taglio, mentre sui capelli lunghi doneranno più volume e lucentezza alla vostra chioma. 

L’importante è scegliere sempre la giusta tonalità di decolorazione adatta al vostro colore di partenza. Ad esempio avete una base castano scuro, sfumateli leggermente verso una tonalità che da sul biondo. 

Ricordatevi solo che non ci deve essere uno stacco netto tra il vostro colore d’origine e la sfumatura. 

Meches in gravidanza e allattamento: fanno male?

Quando si è in dolce attesa, molti ginecologi suggeriscono alle future mamme di di non intervenire sui capelli con tinture troppo forti a base di ammoniaca che potrebbero causare problemi al bambino sia durante la gestazione che durante l’allattamento. 

Infatti, molte tinte per capelli devono essere evitate, perché alcune sostanze chimiche, potrebbero penetrare nell’organismo ed essere assorbite attraverso la placenta al feto e risultare così dannosi per la sua salute

Se siete in gravidanza o allattamento, adottate per tecniche di colorazione e decolorazione che non coinvolgano la cute.

Astenetevi, dunque, dall’utilizzo di tinte che contengano ammoniaca e risorcina e preferite, invece, tinture a base vegetale o con l’hennè.

Per quanto riguarda le meches, esse sono  sicure a patto che non vengano a contatto con il cuoio capelluto.

Quindi le meches californiane, non venendo a contatto con la radice del capello, non risultano essere nocive se si è in gravidanza o in allattamento. 

Come fare le meches californiane

Le meches californiane vengono privilegiate rispetto alle altre metodologie di tintura standard, in quanto riescono a rendere il capello più chiaro in maniera graduale. Così facendo, sembrerà che i vostri capelli siano realmente di quel determinato colore, senza dunque aver subito alcun tipo di trattamento.  Per poter fare le meches californiane però, è fondamentale seguire una tecnica, che a sua volta richiede alcune regole da rispettare passo passo.

  Da ciò si può ben intuire che non sempre consigliabile provare a fare le meches a casa da soli, a meno che non si abbia esperienza nel settore. Affidatevi sempre a gente competente, perché nel momento in cui si vanno a sbagliare dei passaggi o si utilizzano dei prodotti non idonei, c’è il rischio di fare un bel pastrocchio. E chi ci rimette in tutto questo siete voi e la vostra chioma.  È preferibile pertanto, spendere qualche euro in più ma mettersi nelle mani di chi possiede anni di studio alle spalle e conosca alla perfezione la tecnica delle meches californiane. 

Meches californiane tecnica

A questo punto ci si chiede: in che cosa consiste la tecnica delle meches californiane e quali sono i passaggi da seguire?  Scopriamoli insieme! Avere i capelli puliti  Questo step per alcuni può sembrare alquanto ovvio ma per altri no. Mentre per le classiche tinte è sufficiente avere dei capelli asciutti ed anche un po’ sporchi per far assorbire meglio il prodotto, con le meches californiane si agisce in maniera differente: la chioma dunque, necessiterà di shampoo, asciugatura e pettinatura.

Divisione ciocche Tramite l’ausilio di pinzette e fermagli, per poter iniziare a tingere il capello, dividete la chioma in varie ciocche, partendo dal basso verso l’alto (e dunque dalla nuca alla fronte). Colorazione L’applicazione vera e propria della “tinta” va effettuata con una serie di pennellate verticali che non dovranno toccare le radici (a differenza della classica tinta) ma arrivare a circa due cm dal cuoio capelluto.  Ovviamente, per questa fase avrete bisogno dell’apposito pennello per parrucchieri, che potete tranquillamente trovare nei negozi adibiti alla vendita di prodotti professionali. 

Lasciare in posa Dopo aver ricoperto tutte le ciocche desiderate, bisognerà restare per una ventina di minuti in posa. Durante questo lasso di tempo, il capello riuscirà ad assorbire perfettamente il prodotto.  Ma per ottenere un effetto ancor più uniforme, si consiglia di pettinare i capelli 10 minuti dopo (e di conseguenza 10 minuti prima del lavaggio).

Tuttavia, il pennello, dovrà essere bagnato, in quanto andrà ad ammorbidire il prodotto applicato. Lavaggio Una volta trascorso il tempo richiesto, si passa al lavaggio vero e proprio. Dopo aver rimosso tutto il colorante in eccesso, sarà necessario applicare del balsamo con effetto ricostituente, che renderà i capelli ancor più morbidi. Lasciatelo in posa per qualche minuto e poi risciacquate i capelli.  Asciugateli per bene et voilà! Il gioco è fatto! 

Meches californiane bionde 

Le meches californiane bionde sono certamente le più gettonate dai clienti. Questo perché in parte il termine meches viene automaticamente associato alla schiaritura e chi decide di sottoporsi a tale trattamento, ha l’obiettivo di voler sfoggiare una chioma più chiara e luminosa.  Questa tipologia di meches è semplice da effettuare se già di base si hanno dei capelli non eccessivamente scuri (ad esempio il castano chiaro o il biondo cenere).  Sono tante le star del cinema che scelgono di rinnovare il proprio look attraverso le meches californiane.

E bisogna ammettere che con delle schiariture naturali riescono a risaltare ancor di più alcuni tratti del loro viso e ad apparire impeccabili, a prova di paparazzo. 

Meches californiane foto

Le meches californiane bionde sono soltanto una delle varie tipologie di sfumature che potrete selezionare per i vostri capelli.  Sempre per chi possiede dei capelli tendenti al castano chiaro o al biondo scuro, può benissimo pensare di applicare degli effetti ramati o azzardare un po’ di più sul rosso. In quest’ultimo caso però, il rischio di sembrare innaturali potrebbe aumentare.  Ma nel caso foste indecisi su quali meches californiane siano al caso vostro, vi basta cercare su Google l’apposita dicitura nella sezione foto e avrete la possibilità di sbirciare tantissime alternative, anche ispirandovi ai vostri cantanti o attori preferiti. 

Meches californiane tutorial

Alcuni di voi staranno pensando che le meches californiane siano semplici da dirsi ma difficili da farsi. In realtà, la storia è completamente opposta: ci vuole di più a spiegare la tecnica che ad applicarla. Tra l’altro, per chi si trova alle prime armi ed avesse intenzione di realizzare in prima persona le meches californiane senza combinare disastri, può tranquillamente effettuare una ricerca accurata sul web.

Su YouTube ad esempio, avrete modo di esplorare tantissimi tutorial dedicati alla loro realizzazione.  Tuttavia, accertatevi sempre che le fonti siano attendibili, con dei risultati certificati e delle recensioni veritiere. In caso contrario, come vi abbiamo già detto in precedenza, è preferibile affidarsi ad un salone di bellezza con dello staff competente nel settore. 

Aldo Coppola meches californiane

Con la modernità, sono state create tantissime nuove metodologie per schiarire i propri capelli, come appunto le meches californiane.

Quest’ultime, non vanno minimamente a danneggiare il capello ed allo stesso tempo lo nutrono, rendendolo bello e lucente.  L’idea che il capello debba stressarsi o danneggiarsi a causa delle tinte è una convinzione sempre più lontana.

Ed è Aldo Coppola, noto artista ed hair stylist a confermare il tutto. Grazie a lui, oggi i parrucchieri adottano nuove tecniche per schiarire i capelli in maniera naturale. 

Proprio a tal proposito, la sua storica colorista Lucia Bossi, ha dichiarato in un’intervista ad “ioDonna” che il loro obiettivo è quello di valorizzare il volto di una persona, senza doverlo però sconvolgere. Ecco alcune sue parole: “E’ raro che una cliente entri in salone chiedendo una trasformazione radicale. Molto più numerose sono le donne che hanno compreso l’importanza di rispettare la propria natura, fondamentale nel taglio e non meno importante quando di parla di colore tra i capelli”. Insomma, le meches californiane stanno spopolando sempre di più e siamo certi che nel corso del tempo usciranno tecniche ancor più innovative e adatte ad ogni tipologia di capello, a livello di struttura, lunghezza e colore.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.