CONDIVIDI

Maurizio Crossa è un comico e imitatore, che conduce anche programmi televisivi.

E’ nato a Genova e da giovane si è formato nella Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova.

Anche se suo padre, sognava per lui una carriera da calciatore, come lui stesso ha dichiarato:

“Dagli 8 ai 15 anni ho giocato nella Samp, al pomeriggio mi toccava il calcio, alla sera ginnastica artistica, la domenica mi allenavo per i 1.500 metri. Avevo sempre la bronchite“.

Gli inizi della sua carriera di attore di teatro sono presso il Teatro dell’Archivolto di Genova.

Insieme ad altri colleghi attori da vita a un gruppo che fa cabaret, che si chiamava i Broncoviz.

Tra i colleghi del gruppo troviamo Marcello Cesena, Mauro Pirovano, Ugo Dighero e Carla Signoris, che oggi è la moglie di Maurizio.

Si sono sposati nel 1992; e hanno due figli Giovanni e Pietro: “Ci siamo conosciuti al liceo, appena l’ho vista mi sono detto: ‘Mamma mia che antipatica questa’, ha dichiarato lui.

Ha proseguito il suo racconto così: “Poi, a 23 anni, il primo bacio: recitavamo tutti e due il teatro ‘serio’ in tournée con Lina Volonghi e Ferruccio De Ceresa.

Poi una pausa per i rispettivi fidanzati storici. Ci siamo ripresi nell’88, ci siamo sposati nel 1992″.

Maurizio Crozza esordi tv

In televisione lo vediamo esordire in programmi comici su Rai Tre, dal titolo “Avanzi” e “Tunnel”, condotti da Serena Dandini.

Famoso anche per le apparizioni nei programmi televisivi della Gialappa’s Band; lo vediamo anche in “Hollywood Party”, un programma comico che andava in onda su Radio Tre.

Nel 1995 arriva anche il cinema, con il film “Peggio di così si muore”, di Marcello Cesena. Un altro film anche con Gialappa’s Band, dal titolo “Tutti gli uomini del deficiente”

Sempre in televisione partecipa come comico principale in “Quelli che il calcio” sulla Rai e in “La Grande notte del lunedi sera”, tutti condotti da Simona Ventura.

Maurizio Crozza Festival di Sanremo

Nel 2004, Simona Ventura e Maurizio Crozza si ritrovano insieme a condurre il Festival di Sanremo, sotto la direzione artistica di Tony Renis.

L’anno successivo vede il suo ritorno a teatro con lo spettacolo “Ognuno è libero”, dove Maurizio Crozza dimostra le sue qualità di imitatore.

Ancora televisione, all’interno della trasmissione “Rockpolitik” di Adriano Celentano.

Maurizio trova un ambiente ideale per dare libero sfogo alla sua bravura di comico, specialmente nell’imitazione di personaggi politici.

Successivamente vediamo uno dei programmi che ad oggi trova maggior successo, tra gli show a un conduttore solo.

Su La7 infatti conduce “Crozza Italia”, dove alterna monologhi, servizi tv ed esilaranti imitazioni.

Maurizio Crozza dal 2017 a Ballarò

In quell’anno viene contattato dalla Redazione del programma di Giovanni Floris, per occuparsi dell’incipit del programma.

Recita monologhi comici che trattano i temi di attualità politica.

Successivamente il programma cambia nome e va in onda su La 7 con il nome “diMartedì”.

Altri programmi tv: “Crozza nel paese delle meraviglie”, “Crozza Italia” e “Italialand”, per poi passare su Canale Nove con “Fratelli di Crozza“.

Maurizio Crozza imitazioni

Tra le sue più comiche imitazioni ce ne sono alcune che non possiamo non menzionarvi:

L’allenatore Arrigo Sacchi, ai tempi della Gialappa’s Band, quando imitava anche un altro allenatore dell’epoca Serse Cosmi.

Altri personaggi legati al mondo del calcio come Franco Scoglio, Josè Altafini, Fatih Terim.

Successivamente ha imitato anche Luciano Pavarotti, Marlon Brando nelle vesti di Don Vito Corleone, Carmelo Bene e Nino D’Angelo.

Personaggi anche nel mondo scientifico come Antonino Zichichi e nel mondo religioso, come il Papa Benedetto XVI.

Non mancano personaggi politici come George W. Bush, Marco Pannella e Walter Veltroni.

Forse anche grazie a queste esilaranti performance, Maurizio Crozza riceve un dono da sua moglie.

Un libro dal titolo inequivocabile “Ho sposato un deficiente”, edito da Rizzoli.

Nel 2005 Crozza ha ricevuto della ammonizioni da parte del giornale Avvenire.

Anche da molti personaggi del mondo ecclesiastico, per la sua imitazione del Papa nella sua trasmissione Crozza Italia.

È stato criticato spesso anche sui social, attraverso l’hashtag #copiaeincrozza.

La critica veniva mossa da alcuni utenti social, che erano stati indirizzati dal deputato PD Andrea Sarubbi.

Secondo Sarubbi Maurizio Crozza aveva copiato delle battute dei monologhi utilizzati dal comico nel programma Ballarò, di Giovanni Floris.

In quell’occasione il comico ligure replico cosi, attraverso una lettera al sito corriere.it:

“Lo confesso: è tutto vero. Sono trent’anni che io lavoro copiando dalla rete. Anche quando la rete non esisteva, io la copiavo”

A scuola ho sempre copiato da Twitter. Anche questo comunicato non è mio: l’ho appena trovato su Twitter”.

Non è stato solamente criticato, ma anche difeso da personaggi ullistri del giornalismo come Michele Serra.

Festival di Sanremo nel 2013

In quell’anno Maurizio Crozza, durante la sua imitazione di Silvio Berlusconi, fu criticato dal pubblico durante l’inizio della sua performance.

In quell’occasione il conduttore era Fabio Fazio, che intervenne per placare gli animi della platea

Crozza imitò anche Pier Luigi Bersani, e Luca Cordero di Montezemolo.

All’epoca fu criticato dai personaggi dello show business, anche per altre battute.

Secondo la critica erano sempre copiate e riportate da altri suoi monologhi.

Lo criticavano perchè il suo compenso era di migliaia di euro, a fronte di battute copiate.

Maurizio Crozza Teatro

Negli anni 90 c’è lo spettacolo “Il bar sotto il mare” di Stefano Benni; “Tango del calcio di rigore” di Giorgio Gallione.

“Angeli e Soli” e “Sgarbi e Sgorbi” sempre di Giorgio Gallione.

In televisione lo abbiamo apprezzato con “Fratelli di Crozza”, “Italialand”, “Crozza Alive”, “RockPolitik”, “La Grande notte”.

“Quelli che il calcio”, “Mai dire gol”, “Tunnel” e “Avanzi”.

Su La7 e su altri canali tv, pare che il suo compenso per ogni puntata trasmessa si aggiri intorno ai 300.000 euro.

Sicuramente soon cifre da capogiro; ma il mondo della televisione è sempre stato caratterizzato da questi compensi per i personaggi di maggior successo.

Maurizio Crozza condivide con il pubblico diversi personaggi, tra cui anche il giornalista Vittorio Feltri.

La sua imitazione di Feltri rimane tra le più riuscite, insieme a quella di Ferrero, attuale Presidente della Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.