Un cinquantaseienne napoletano è stato arrestato questa notte, con l’accusa di maltrattamenti, nei confronti della moglie, suocera e figlia, accompagnati da lesioni e minacce.

La polizia è stata contattata in piena notte per effettuare un controllo presso un’abitazione in via Mosaici a Napoli per urla e rumori forti. Una volta arrivati sul luogo, hanno trovato una casa completamente devastata, cocci frantumati sul pavimento, tavolo e sedie ribaltate. C.G.,queste le iniziali dell’uomo, nonostante l’arrivo della polizia ha continuato ad urlare contro le tre donne evidentemente spaventate e ferite. Gli agenti sul posto hanno bloccato ed identificato l’uomo, mettendolo in stato di fermo, cercando di capire quali avvenimenti avessero causato questa violenta lite con continue minacce di morte alle tre malcapitate.

Da una prima testimonianza, avuta dalla moglie dell’uomo è emerso che tutto è cominciato al ritorno dal banchetto di nozze di uno dei figli. Nonostante la giornata di gioia, l’uomo aveva già dato segni evidenti di squilibrio durante la cerimonia nuziale.
Non è un episodio separato: l’uomo da anni risultava essere violento con la moglie e con la figlia, tanto da aver ricevuto spesso denunce per maltrattamenti e richiesta di separazione.
In questo caso specifico, l’uomo ha inveito contro la figlia, la moglie e la suocera picchiandole e minacciandole di morte certa: le tre donne hanno riportato ferite importanti e sono state medicate all’ospedale più vicino. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti ed è rinchiuso nel Carcere di Poggioreale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.