Martin Pistorius e il risveglio dallo stato vegetativo

La storia di Martin Pistorius ha dell’incredibile. Entrato in uno stato vegetativo all’età di 12 anni a causa di una meningite criptococcica, si è risvegliato dopo 10 anni e oggi può raccontare la sua esperienza.

Dopo la diagnosi, le sue condizioni peggiorarono rapidamente, tanto che i medici dissero ai genitori che gli rimaneva ancora poco da vivere. Fortunatamente non fu così. La mamma e il papà di Martin si sono presi cura di lui per oltre 10 anni.

Rodney, il padre, si alzava tutte le mattine alle 5 per portarlo al centro di cura dove lo lasciava per la fisioterapia “Otto ore dopo andavo a prenderlo – racconta – gli facevo il bagno, gli davo da mangiare e lo mettevo a letto. Mettevo la sveglia ogni due ore per svegliarmi e andare a girarlo, in modo da non fargli venire le piaghe da decubito.”

In tutto questo tempo non c’è stato il minimo cenno di miglioramento delle condizioni di salute di Martin, tanto che un giorno la madre arrivò a dire al figlio “spero che tu muoia”, con la speranza di dargli una sorta di “sollievo”.

Oggi Martin ha 39 anni, è sposato e può parlare della sua esperienza. “Dopo circa due anni del mio stato vegetativo ho iniziato a svegliarmi. Ero consapevole di tutto, proprio come qualsiasi persona normale. Tutti era così abituati a vedermi assente che non si sono accorti di quando ho cominciato a essere nuovamente presente.” Una realtà che lo ha ferito profondamente “perché ho preso consapevolezza che avrei passato il resto della mia vita così, totalmente da solo.”

Si sentiva un fantasma. E “Ghost Boy” è proprio il titolo del suo libro. “La mia mente era intrappolata all’interno di un corpo inutile – spiega – non avevo il controllo delle mie braccia e delle mie gambe e non riuscivo a fare uscire la mia voce. Non potevo fare segni o suoni per avvisare il mio stato di coscienza. Ero invisibile, il ragazzo fantasma.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.