I concorrenti che hanno partecipato ad Amici la vedono come una seconda mamma, una donna da prendere a modello, sempre pronta a dare un consiglio, un abbraccio nei momenti di sconforto, una parola di incoraggiamento davanti a occasioni importanti come può essere un Festival di Sanremo. Ma sappiamo veramente tutto di Maria De Fillippi? Che ragazza era in passato? È stata lei stessa a raccontarlo in un’intervista a Vanity Fair.

“Ne ho combinate davvero tante. Se uscivo con gli amici, per smollare i freni inibitori bevevo tantissimo. I miei weekend a Cervinia erano pieni di Negroni, vodka lemon e shot di tequila. Oggi sono astemia. Smisi quando un giorno, al bar delle guide dove andavo ogni sera, ordinai un caffè. Il barista mi chiese se volevo la correzione: erano le 11 di mattina.”
Era stata educata in maniera piuttosto rigida, tant’è che avrebbe voluto fare la suora. Nonostante col tempo abbia cambiato idea, oggi crede ancora “Ma non posso andare in chiesa perché sono sposata con un uomo divorziato (Maurizio Costanzo, ndr). Al matrimonio di mio fratello, dopo avermi confessata, il prete mi negò il permesso di fare la comunione. È una cosa che patisco molto.”

Maurizio Costanzo era amico di Giovanni Falcone. Nel 1993, un anno dopo la morte del magistrato, anche a lui venne teso un attentato, a Roma, in via Fauro. In macchina con Costanzo c’era anche Maria. Ecco come è riuscita a superare il trauma di quell’esperienza “Con un lungo periodo di ipnosi. Avevo paura di tutto. Mi feci promettere da Maurizio che non avrebbe mai più parlato dell’argomento.”

Non vuole pensare a quando suo marito non ci sarà più “Per me sarà veramente un disastro, come quando è morto mio padre. Maurizio è più realista, spesso ne parla e mi fa diventare matta. Non lo voglio sentire. Si diverte a dire cose come ‘Quando non ci sarò più’, oppure ‘Tu sarai la persona che mi terrà la mano fino all’ultimo momento’. Sarà terribile. Non voglio pensarci.

Sul trasferimento di Amici su Sky o su altri canali “Non nego di aver avuto contatti con Sky, ma per ora non considero la loro offerta un’alternativa a Mediaset. Me ne andrei se, a parità di mezzi, mi rendessi conto che con Piersilvio non c’è più sintonia perfetta e fiducia piena. La Rai? Perché no? La7? Non mi piace l’aria snob che c’è lì. Mi vedono come l’Anticristo, perché dovrei andare e sperare che cambino idea?

12 COMMENTI

  1. Mi meraviglio che ad Amici possa aver vinto il "non canto". Non saper cantare non implica necesariamente emozionare, non bisogna confondere l'originalità con il talento.Non deve passare il messaggio che chi non sa cantare , ma pensa di saper emozionare e scrivere, possa vincere Amici.Gerardo rispecchia il prototipo di colui che sa scrivere canzoni ma non ha le capacità di cantare e spesso si è tentato di giustificare ciò con l'emozione.Premiare , questo ragazzo secondo il mio parere , ha messo in cattiva luce il programma, mostrando che il "non canto" e l'ineducazione possano trionfare ugualmente. Gerardo inoltre non l'hanno fatto vincere solo il pubblico da casa ma anche la giuria tecnica che , nonostante sia composta da persone competenti, l'ha supportato e considerato "un talento".

  2. MARIA tu e i tuoi programmi siete indispensabili a casa mia. Non lasciare mai MEDIASET, vedo solo quella.Prima avevo Sky,poi l’ho tolto perchè non c’èra più AMICI.Adesso non mi posso permettere più avere SKY perchè ho MEDIASET PREMIUM.PIER SILVIO non è stato correto a togliere AMICI da quì,l’avevo messo apposta. Ti stimo tanto,sei UNICA!!!

  3. maria credo che tu abbia cambiato in meglio la nostra televisione, amo tuoi programmi e li seguo sempre mi dispiacerebbe se tu andassi via da medaset rimarrebbe un grandssmo vuoto troppo grande. un abbraccio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.