CONDIVIDI

La Stampa.it ha organizzato un’intervista a Marco Carta chiedendo ai lettori di inviare le loro domande, alle quali il cantante sardo ha risposto. Ve ne riproponiamo alcune.

Marco ha affermato di non essere ancora pronto per dedicarsi alla scrittura di testi e musica “La scrittura, come la voce, è un dono. Dovrei impararlo a farlo bene, in maniera ottimale.”

Il cantante sardo, durante il serale di Amici 11, viene spesso bersagliato dai fischi del pubblico. Un lettore considera il suo atteggiamento al riguardo poco maturo “Non si è mai pronti ai fischi, ma non ne farei una questione di maturità.”

Una lettrice esprime il suo desiderio di rivederlo al Festival di SanremoMi sarebbe piaciuto partecipare anche quest’anno, ma il disco non era ancora pronto e andare al Festival senza un album o un singolo di spicco sarebbe stata un’occasione sprecata. Io ho un ricordo di Sanremo molto bello, mi ha dato una notorietà diversa rispetto ad Amici. Non mi dispiacerebbe rifare questa esperienza.

Marco dichiara che ci sarà un lancio dei suoi pezzi all’estero, in Spagna per l’esattezza e non prima dell’autunno.

Il cantante sardo annuncia che nel corso del serale canterà una canzone in inglese. E alla domanda “Chi vincerà tra i Big?” Marco risponde Annalisa, se lo merita davvero tutto. Stimo anche gli altri ma penso che lei abbia tutto un mondo dentro che per carattere non tira fuori. Spesso mi disarma la sua semplicità , il suo non sforzo, nel cantare. Non sono un rosicone, ammiro i miei colleghi.”

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.