CONDIVIDI

Le caratteristiche dell’ombretto cotto sono diverse. Innanzitutto è un cosmetico molto versatile. Questo tipo d’ombretto può essere utilizzato sia da asciutto, come si fa normalmente con tutti gli altri ombretti, che da bagnato. Essendo compatto è anche molto pratico, infatti potremo applicare il colore senza rischiare di macchiare il viso. Inoltre ha un’ottima durata soprattutto se utilizzato da bagnato.

Utilizzo da asciutto

L’utilizzo dell’ombretto cotto da asciutto non permette di avere un colore particolarmente intenso.  Ma con il suo tocco delicato possiamo creare look molto soft e sfumati. Utilizzeremo i colori più scuri per creare l’effetto di una matita soft  e quelli più chiari per realizzare le sfumature e alleggerire le tonalità più intense.

Utilizzo da bagnato

L’utilizzo che fa risaltare al meglio l’ ombretto cotto  è quello da bagnato. Con questa tecnica l’ombretto riprenderà vitalità ed intensità. Da bagnato il suo effetto è  brillante e ricco di riflessi.  Per usarlo  basterà inumidire il pennello o anche il polpastrello e picchiettare il colore in questo modo otterremo il massimo  risultato. Per bagnare l’ombretto possiamo usare acqua, oppure un acqua termale o il tonico.

Questo utilizzo renderà il nostro prodotto molto versatile. potremo infatti creare una riga simile a quella di una matita o di un eyeliner con  i colori più scuri e applicare dei punti luce nell’angolo interno dell’occhio o lungo l’arcata sopraccigliare con gli ombretti più chiari.

L’ombretto cotto lo troviamo in astucci che contengono uno, due (o più) colori oppure in texture che ricordano l’effetto del marmo.  Con questo prodotto possiamo davvero sbizzarrirci con look che vanno dai più soft ai più trend.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.